Salute in rete - Campagne, indagini, eventi Salute in rete - Campagne, indagini, eventi

Morbillo, casi triplicati in Italia

Venerdì, 17 Marzo 2017

Il costante calo dell'adesione al calendario vaccinale causa i primi negativi effetti. In questi primi mesi del 2017, infatti, sono già stati registrati oltre 700 casi di morbillo in Italia contro i 220 che si erano verificati lo scorso anno nello stesso periodo.

In sostanza, in tre soli mesi è stata quasi raggiunta la soglia fatta registrare nell'intero 2016, cioè 844 casi.

 


 

La maggior parte dei casi si è verificata nel Lazio, in Lombardia, in Toscana e in Piemonte, e più della metà riguarda la fascia d'età 15-39 anni.

Questa impennata nella diffusione dell'infezione è ovviamente legata alla presenza di sacche di popolazione suscettibile non vaccinata o che non ha completato il ciclo vaccinale a 2 dosi. Il numero sempre crescente di genitori che rifiutano la vaccinazione per i propri figli mette a rischio la salute generale. La riduzione della percentuale di bambini non vaccinati elimina la cosiddetta immunità di gregge, grazie alla quale anche i non vaccinati beneficiano dell'impossibilità di diffusione delle infezioni.

 

 

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato