Nascere a tempo di Rock, la musica al servizio della salute

Giovedì, 10 Maggio 2018

La novità in libreria coincide con la 31° fiera del Libro di Torino che ha deciso di ospitare e far ascoltare l'autore di “Nascere a tempo di Rock” (firmacopie sabato 12 maggio c/o Pad.3-Q38 Salone del Libro di Torino).
L'autore si chiama Adriano Formoso e grazie alla sua alta formazione medica in psicoterapia, psicoanali e medicina naturopatica ha deciso di concentrare in circa 150 pagine e in 2 CD il frutto della sua decennale esperienza. È riuscito infatti a spiegare in modo accessibile a tutti come l'utilizzo di musiche da lui composte e particolari frequenze possano intervenire a livello psichico e somatico. E' una forma di approfondimento della più conosciuta musicoterapia, che Formoso ha denominato neuropsicofonia. Lo fa partendo dagli studi effettuati sulla gravidanza e il parto per poi continuare sugli effetti sull'uomo adulto per trattare i più diversi disagi. E con annesse istruzioni vere e proprie di esercizi da replicare a casa grazie anche all'ascolto dei 2 CD allegati al libro.
 
 
 
 
 
“Sono tanti i pazienti che si rivolgono a me con processi di somatizzazione inerenti allo stress lavorativo, insonnia, ansia, depressione, secrezioni gastriche, gonfiori addominali – spiega Adriano Formoso. Con altri colleghi abbiamo verificato le aree in cui a musica si è rivelata un valido supporto per la riduzione dello stress in vari contesti professionali” - spiega Adriano Formoso, psicoterapeuta, psicoanalista e medico naturopata di Milano. La neuropsicofonia di Formoso è in grado di rilassare la mente e il corpo agendo sulle funzioni neuropsicofisiche, rallentando le pulsazioni e il battito cardiaco, regolando la pressione e facendo scendere di conseguenza il livello di ormoni e stress
“Con questo libro ho scelto di partire da quanto vi è di più misterioso come le origini della vita, dal concepimento alla nascita per arrivare alla nostra essenza adulta prevalentemente caratterizzata da come siamo stati pensati, voluti e venuti al mondo – continua Formoso - Nella mia professione ho imparato che per comprendere un uomo adulto è necessario conoscere che bambino sei stato. Ai miei pazienti chiedo dettagli acquisiti dalle loro famiglie che riguardano la loro storia. Questo mi consenta di cominciare a trarne una valutazione psicodiagnostica partendo dall’infanzia e una possibile correlazione eziopatogenetica con la domanda terapeutica che li ha portati nel mio studio.
Così inizia un progetto sulla persona che dal grembo materno darà vita allo sviluppo che non si limita solo alle prime fasi della vita ma sarà un processo che durerà durante tutto l’arco della vita – conclude Formoso. La neuropsicofonia prevede che sul mio lettino d’analisi vengano spesso indossate cuffie che consentono di
regolare le aritmie cardiache, i disturbi del sonno per l’impossibilità di andare oltre lo stato d’allarme in cui vive il soggetto, le implicazioni con la pressione sanguigna e molto altro”.

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito