Domperidone per l’allattamento? Fa male al cuore

Giovedì, 07 Settembre 2017

Alcune donne producono una quantità inferiore di latte rispetto alla media. In alcuni casi i medici prescrivono l’assunzione di domperidone, un antagonista del rettore della dopamina che sembra avere un sia pur lieve effetto stimolante per la produzione di latte materno.

 

 

 

 

 

Tuttavia, il farmaco può essere pericoloso perché associato a gravi rischi cardiaci, ricorda uno studio apparso su Obstetrics and Gynecology.

«Questo commento serve ad aumentare la consapevolezza degli operatori sanitari sullo stato di regolamentazione e sulle prove disponibili relative a domperidone per insufficiente lattazione», afferma Catherine Sewell, della Food and Drug Administration statunitense, autrice principale del lavoro.

«Anche se domperidone è approvato per alcuni disturbi gastrointestinali in certi paesi, non è approvato per uso umano negli Stati Uniti, ed è associato a gravi aritmie cardiache», aggiunge.

Le prove che attestano l’efficacia di domperidone nell’allattamento sono limitate, mentre quelle che testimoniano la sua pericolosità per il cuore risultano numerose, in particolare per ciò che riguarda il prolungamento del QT, torsione di punta e morte cardiaca improvvisa, verificatisi anche tra le donne in allattamento.

«Alla luce di dati limitati di efficacia che non compensano le preoccupazioni per la sicurezza in una prospettiva di salute pubblica, continuiamo a emettere l'avvertenza contro l'uso di domperidone per il miglioramento dell'allattamento», concludono gli autori.

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Informazioni

Copyright © 2013-2016 Associazione okmedicina.it

TEL. 392 417.24.52

Roma

Riproduzione riservata anche parziale

Lavora con noi

Informativa

Informativa ai sensi della legge n. 196/03 sulla tutela dei dati personali, Avvertenze di rischio e Termini e condizioni di utilizzo

I Contenuti a disposizione degli utenti hanno finalit? esclusivamente divulgative, non costituiscono motivo o strumento di autodiagnosi o di automedicazione, raccomandiamo di rivolgersi sempre al medico curante.

Read more aboutwhatsapp download