La penna che trova i tumori in 10 secondi

Venerdì, 08 Settembre 2017

Un piccolo dispositivo che somiglia a una penna sembra avere la capacità di scovare il cancro in 10 secondi. È l’incredibile risultato di un team di ricercatori dell’Università del Texas pubblicato su Science Translational Medicine.

L’idea degli scienziati americani è quella di utilizzare il dispositivo durante l’operazione di rimozione chirurgica del tumore. La penna sarebbe fondamentale nel non farsi sfuggire le cellule neoplastiche che, quasi inevitabilmente, rimangono in circolo dopo l’intervento dando vita a recidive nel giro di qualche mese o anno.

 

 

 

Il dispositivo, denominato MasSpec, sfrutta le caratteristiche del metabolismo delle cellule tumorali. La loro marcata propensione alla moltiplicazione rende la loro chimica interna molto diversa da quella delle cellule sane.

Il chirurgo posiziona la penna nel sito la cui condizione pone dei dubbi. Il dispositivo rilascia una gocciolina d’acqua che attrae le cellule, le quali vengono risucchiate all’interno della penna e analizzate. Lo strumento è collegato con uno spettrometro di massa in grado di esaminare migliaia di sostanze chimiche al secondo.

La penna è stata testata su 253 campioni di tessuto e ha dato risultati incoraggianti. Livia Eberlin, una delle ricercatrici coinvolte nel progetto, spiega: «Quello che emoziona di questa tecnologia è quanto chiaramente soddisfi una grande necessità clinica. Lo strumento è efficace e semplice e potrà essere nelle mani di tutti i chirurghi in poco tempo».

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Informazioni

Copyright © 2013-2016 Associazione okmedicina.it

TEL. 391.318.5657 

Roma

Riproduzione riservata anche parziale

Lavora con noi

Informativa

Informativa ai sensi della legge n. 196/03 sulla tutela dei dati personali, Avvertenze di rischio e Termini e condizioni di utilizzo

I Contenuti a disposizione degli utenti hanno finalit? esclusivamente divulgative, non costituiscono motivo o strumento di autodiagnosi o di automedicazione, raccomandiamo di rivolgersi sempre al medico curante.

Read more aboutwhatsapp download