I batteri assoldati per curare il cancro del colon

Venerdì, 12 Gennaio 2018

Un team di scienziati dell’Università di Singapore ha pubblicato su Nature Biomedical Engineering una ricerca sugli effetti di alcuni batteri intestinali nei confronti del cancro del colon-retto.
I medici asiatici hanno messo a punto una versione geneticamente modificata dei batteri in grado di trasformare il sulforafano in un’arma micidiale contro il cancro.
Il sulforafano è una molecola presente all’interno di alcuni vegetali, soprattutto i broccoli, già nota per il suo effetto antitumorale. Grazie all’azione dei batteri modificati, può esprimere tutto il suo potenziale all’interno dell’organo colpito dalla neoplasia, producendo la regressione del tumore.
 
 
 
Il batterio modificato geneticamente è peraltro uno dei più temibili per l’uomo, l’Escherichia coli, responsabile di infezioni talora molto gravi. Ma una volta manipolato, il batterio ha cominciato a rilasciare un enzima in grado di attivare il sulforafano. La sperimentazione è avvenuta prima in vitro e poi su modello murino. I topi coinvolti hanno assunto un cocktail di batteri geneticamente modificati e di broccoli, e il risultato è stata la regressione del cancro.
Ora i ricercatori tenteranno di replicare questi promettenti risultati anche sull’uomo.

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito