La Mindfulness Based Stress Reduction (MBSR), si è mostrata in grado di portare benefici in molto stati depressivi. Ma cosa è la Mindufness?

Martedì, 13 Febbraio 2018

  • La parola Mindfulness è la traduzione inglese della parola Sati , in lingua Pali, che può essere tradotta come “Attenzione nuda”. Essa si fonda sui principi della meditazione buddista Theravada, basata sulle tecniche di Samatha (concentrazione, quiete mentale) e Vipassana ( insight, chiara visione, presenza mentale ). La meta verso cui ambisce ogni uomo è il Nirvana cioè la liberazione dalla sofferenza attraverso la messa in moto della “Ruota del Dhamma”, come lo stesso Siddharta , dopo essere “Risvegliato”, ha espresso nel suo discorso ai discepoli.

  • Per avviare questo cammino l’uomo deve considerare le Quattro Nobili Verità.

  • La prima Nobile Verità sulla sofferenza afferma che la vita è caratterizzata dalla sofferenza; la nascita è sofferenza, la vecchiaia è sofferenza, la malattia è sofferenza, la morte è sofferenza. Lo stesso dicasi per l’unione con ciò che ci è caro e ancora lo è la separazione.

  • La seconda Nobile Verità è che la sofferenza ha un origine: la brama di un oggetto, la brama di avere, la brama dell’esistenza e quella della non esistenza.

  • La terza Nobile Verità è che la sofferenza può cessare e perché ciò avvenga deve estinguersi la brama.

  • La quarta Nobile Verità è quella che descrive il Sentiero che ci conduce verso l’estinzione della sofferenza; il Nobile Ottuplice Sentiero.   caratterizzato dalla Retta Parola, Retta Azione, Retta Sussistenza, Retto Sforzo, Retta Attenzione, Retta Consapevolezza, Retta Contemplazione e Retta Comprensione.   E’ proprio rifacendosi alla Retta Consapevolezza che la Mindfulness basa la sua pratica attraverso una meditazione consapevole, non giudicante, contestualizzata nel momento presente

  • La sofferenza per il Buddismo è determinata essenzialmente dall’attaccamento, dall’ avversione , dall’errata visione della realtà o dall’ignoranza. La pratica meditativa aiuta a superare l’ignoranza o la distorsione della realtà e, di conseguenza, ad evitare attaccamento ed avversione verso cose e persone, alla base dell’umana sofferenza.

  • I punti essenziali lungo il Percorso di liberazione dalla sofferenza sono: la pratica di Sila, cioè la purezza morale che purifica la mente; Samadhi, concentrazione meditativa che calma ed unifica la mente; Satisampajanna, l’attenzione che porta alla chiara comprensione della realtà e ci libera dall’ignoranza

  • Attraverso la pratica costante della Mindfulness è possibile quindi effettuare tale percorso di liberazione, abbandonando la cupidigia, l’angoscia nei riguardi del mondo nonché i cinque aggregati corpo, sensazioni, percezione, fenomeni mentali e coscienza.  

  • Il Buddismo, a differenza di molte altre discipline, è molto più vicino all’approccio psicologico piuttosto che a quello religioso. Infatti il Buddha dava molto spazio alla conoscenza dell’individuo e di ciò che risultava essere giovevole o meno per la sua esistenza, cercando di trovare il modo per alleviare la sofferenza che pervade l’ Universo,. Sempre dagli insegnamenti buddisti, la Meditazione può essere effettuata stando seduti, camminando, effettuando un Body Scan, praticando uno Yoga consapevole oppure in modo non strutturato per rendere il più possibile aderente alla realtà la pratica meditativa. La base per iniziare la Meditazione è concentrarsi sul respiro, contando inspirazione ed espirazione cercando di isolare il”chiacchiericcio”mentale e prendendo consapevolezza del nostro essere qui ed ora.

  • Altri fondamentali principi della filosofia buddista che pervadono la Mindfulness sono l’impermanenza dei fenomeni fisici e mentali(Anicca), l’assenza di un Io o Sé permanente(Anatt), la verità della sofferenza (Dukkha).

  • E’ proprio alla luce di questi assunti che la Pratica della Consapevolezza risulta essere particolarmente rilevante. Infatti l’idea che tutto sia in-permanente e quindi modificabile, fa sì che la Mindfulness possa trasformare situazioni fisiche, psicologiche, emozionali, comportamentali negative, facendo smettere di crescere i semi dell’odio, della rabbia che risiedono in tutti noi nell’ottava coscienza (Alaya Visnjana) e facendo fiorire i semi buoni.

  • Sulla base dei risultati emersi in seguito alla pratica costante della Mindfulness, è nata una terapia che unisce a questi principi quelli della Teoria Cognitivista: la Mindfulness Based Cognitive Therapy (MBCT):

  • La sua validità viene dimostrata da diversi studi che riportano cambiamenti positivi in ambito psicologico, fisico, affettivo, comportamentale a seguito di una pratica costante nel tempo. Uno studio su pazienti affetti da Depressione Maggiore ha evidenziato risultati obiettivamente positivi dopo un periodo di circa due anni di pratica della Mindfulness; miglioramenti particolarmente evidenti soprattutto in pazienti cronici. Altro campo di applicazione è quello relativo a Disturbi d’Ansia , Attacchi di Panico, Disturbo Borderline di Personalità e Disturbo Ossessivo Compulsivo.

File disponibili

Nessun file caricato
Affittare ville di lusso a Capalbio
Un villa con vasca idromassaggio in bagno e nella camera da letto una mini piscina con color terapia in affitto.

Tour del sito