Nutrizione Clinica ed Educazione Alimentare Nutrizione Clinica ed Educazione Alimentare

15 giorni dieta senza risultati

Domanda iniziata da Silvietta 2 anni

Faccio la dieta da 3 settimane, ben 2 senza perdita nemmeno di 1 grammo! ho 37 anni!

La dieta è così composta:

colazione: latte scremato (1 bicchiere 200 cc) e 1 kinder fetta al latte o 1 plum cake integrale

spuntini (ore 11-ore 17.00) : 1 mela o 1 pesca o 1 spremuta o 1 yogurt frutta

pranzo: 80 gr pasta integrale con pomodoro (poco se condito) e un'insalata condita con 2 cucchiaini di olio e limone,

cena: 80 gr di pane integrale, insalata con max 1 cucchiaio di olio e limone, 1 secondo ( 150 gr di petto di pollo o manzo o 200 grammi di merluzzo lesso) + minestrone senza legumi o altro contorno lesso e senza condimento.

Cammino a piedi quando posso e il sabato faccio 1 pasto libero con pizza margherita o simili!

 

Ditemi dove sbaglio, con questa dieta sono sempre dimagrita e anche in fretta, ora che succede?

Devi essere un membro di questo gruppo prima di poter partecipare a questa domanda
dott.ssa Maria Pia Dibari (Psicologa - Psicoterapeuta - Psicodiagnosta)
dott.ssa Maria Pia Dibari (Psicologa - Psicoterapeuta - Psicodiagnosta)
Cara Tiziana, ci sarebbe da fare una lezione su questo. Dico solo che se io sono in astinenza da "riconoscimenti" affettivi, per esempio, sarò indotta a comportarmi secondo uno schema acquisito, e memorizzato, già nel periodo dell'allattamento. Durante questa fase, infatti, il pianto del bambino non è sempre compreso dalla mamma, lo diventerà successivamente dopo prove ed errori; immediatamente la mamma offre il seno al bimbo, che lo rifiuta, perchè il suo bisogno era un altro. Dopo vari processi cognitivi il bimbo assocerà, al bisogno di ricevere carezze, il cibo, e si alimenterà in maniera compulsiva. Questo schema, se non compreso, consapevole e corretto, si mantiene per tutta la vita, e trasmesso ai discendenti.
2 anni
Debora3
Debora3
Buongiorno Dott.ssa, in che senso c'è correlazione tra cibo e pensieri? Sembra un concetto molto interessante...
2 anni
dott.ssa Maria Pia Dibari (Psicologa - Psicoterapeuta - Psicodiagnosta)
dott.ssa Maria Pia Dibari (Psicologa - Psicoterapeuta - Psicodiagnosta)
Buongiorno Silvietta. Non so chi le abbia prescritto questa dieta, in ogni caso, per poter ottenere risultati, una dieta va seguita settimanalmente dal Nutrizionista e dallo Psicologo, perche' c'è correlazione tra cibo e pensieri. Inoltre, lei dovrebbe farsi il "diario alimentare", dove annotare, oltre a quello che mangia, a che ora e le quantità, anche le "osservazioni" e altri indici utili a comprendere le ragioni dell'insuccesso della dieta (mi occupo anche dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA).
2 anni
Debora3
Debora3
Ciao Silvietta, il consumo calorico deve essere proporzionato anche all'altezza, al peso attuale e alla corporatura,. Nel caso di una donna adulta alta ad esempio 160 cm che conduce una vita sedentaria, l'organismo si abituerà presto a una dieta di 1400 calorie
2 anni
Silvietta
Silvietta
Buonasera Tiziana, io penso sia attorno ai 1300/1400 e non ho cambiato stile di vita, magari mi muovo meno dell'anno scorso, ma non pretendo infatti grossi risultati, mi bastava 1 kg di incoraggiamento
2 anni
Debora3
Debora3
Buonasera Silvietta, abbiamo inoltrato la sua richiesta allo specialista.
Intanto può dirmi quante calorie giornaliere prevede la sua dieta? Spesso e volentieri se si scende al di sotto di 1200 calorie il metabolismo rallenta notevolmente.
Nel passato, quando ha seguito questa dieta, il suo stile di vita e le sue abitudini erano le stesse che segue adesso?
2 anni

Domande correlate

Informazioni

Copyright © 2013-2016 Associazione okmedicina.it

TEL. 392 417.24.52

Roma

Riproduzione riservata anche parziale

Lavora con noi

Informativa

Informativa ai sensi della legge n. 196/03 sulla tutela dei dati personali, Avvertenze di rischio e Termini e condizioni di utilizzo

I Contenuti a disposizione degli utenti hanno finalit? esclusivamente divulgative, non costituiscono motivo o strumento di autodiagnosi o di automedicazione, raccomandiamo di rivolgersi sempre al medico curante.

Read more aboutwhatsapp download