cover photo

Cardiologia

Iscriviti al Gruppo
  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    3 giorni fa

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    4 giorni fa

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    4 giorni fa

    Cuore affaticato: dove operarsi?

    Solo la metà degli ospedali italiani accreditati raggiunge i 100 ricoveri annui per infarto acuto al miocardio, soglia minima fissata dalle autorità...

    Cardiologia
  • Riccardo Antinori Cardiologia
    5 giorni fa

    INTERMAP, un trial internazionale del 2003 su pressione sanguigna eavverte che consumare regolarmente quantità eccessive di sodio, derivate principalmente da prodotti alimentari commercialmente trasformati, è un fattore importante nell'eventuale futuro sviluppo di ipertensione. Cheryl Anderson, vicepresidente dell'AHA, spiega che per prevenire e controllare l'epidemia in corso di pre-ipertensione e ipertensione il contenuto di sale nella dieta deve essere ridotto in modo significativo, circa 3/4 dell'introito di sodio negli Stati Uniti non proviene dalla saliera della tavola o dall'aggiunta di sale alla cottura, bensì da alimenti trasformati preconfezionati e da quelli consumati al ristorante. «L'AHA raccomanda agli adulti di consumare non più di un cucchiaino di sale (2.300 mg di sodio) totale al giorno» riprende Anderson

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    2 settimane

    Muoviti e il tuo cuore ti ringrazierà

    Una moderata attività fisica giornaliera contribuisce a mantenere sano il cuore. Lo conferma per l’ennesima volta uno studio pubblicato sul Journal...

    Cardiologia
  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    4 settimane

    Le vacanze lunghe allontanano la morte

    Se non disponete di almeno 3 settimane di ferie consecutive in estate, allora è meglio che continuiate a lavorare. Secondo un grande studio...

    Cardiologia
  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    2 mesi

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    2 mesi

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    3 mesi

  • india ha risposto a Coumadin ed insulina
    3 mesi

    Grazie mille!

  • Dott.ssa Camodeca Maria Carla (Nutrizionista) ha risposto a Coumadin ed insulina
    3 mesi

    Salve. ..la TAO è una terapia anticoagulante che risente di diversi fattori....prima di trovare il giusto range di riferimento. .tra 2 e 3....ci...

  • india ha postato una nuova domanda

    3 mesi

    Coumadin ed insulina

    Buongiorno,mia mamma fa la terapia tao ,oggi il suo inr era di 1.68 quindi basso ed ultimamente é spesso così anche se npn come oggi che mi ha...

    Cardiologia
  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    3 mesi

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    3 mesi

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    4 mesi

    Gli integratori non servono

    Vitamine, sali minerali, antiossidanti. Tutto inutile. Secondo un vasto studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology,...

    Cardiologia
  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    4 mesi

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    5 mesi

    Dai ricci di mare un aiuto per il cuore

    Nei ricci di mare sarebbero presenti delle molecole in grado di preservare la salute del cuore. Ad affermarlo sono gli scienziati dell’Università di...

    Cardiologia
  • Starluke ha postato una nuova domanda

    5 mesi

    Tachicardia improvvisa

    Ciao a tutti e piacere, mi sono unito qui per condividere con voi la mia strana situazione, sperando di trovare idee e perchè no, magari di essere...

    Cardiologia
  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    5 mesi

    Il divorzio fa male al cuore

    Divorziare non conviene, né al portafogli né al cuore. A segnalare l’effetto negativo sul sistema cardiovascolare è uno studio del Karolinska...

    Cardiologia
  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    5 mesi

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    5 mesi

    La mela annurca contro il colesterolo

    Da Adamo ed Eva al “pomo della discordia” di Omero, passando per il mito di Newton sulla scoperta della gravità fino alle favole Disney. E tante...

    Cardiologia
  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    5 mesi

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    6 mesi

    Il caffè fa bene al cuore

    Non ci tiene soltanto svegli e concentrati. Il caffè avrebbe anche un effetto positivo per il cuore, secondo uno studio dell’Università di San...

    Cardiologia
  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    6 mesi

Tutto sulla cardiologia. Come curarsi e come riabilitarsi dopo un evento. Risponde il dr. Domenico Miceli

Categoria
Cardiologia e Cardiochirurgia
Creato
Giovedì, 17 Ottobre 2013
Amministratori Gruppo
Debora3, Fabio Pasca, Dario Di Pietro, Isabel Zolli, Dott. Domenico Miceli, LucAlf
Visualizza tutti gli articoli Visualizzando 98 di 98 Articoli
  • india
    Coumadin ed insulina
    Iniziata da india Mercoledì, 04 Luglio 2018 2 risposte

    Grazie mille!

    Ultima risposta di india il Venerdì, 06 Luglio 2018
  • Starluke
    Tachicardia improvvisa
    Iniziata da Starluke Sabato, 21 Aprile 2018 0 risposte
  • andres
    Post TIA
    Iniziata da andres Martedì, 19 Dicembre 2017 0 risposte
  • Petro
    Extrasistoli da un mese
    Iniziata da Petro Giovedì, 10 Dicembre 2015 1 Risposta

    Gentilissimo,
    Il fatto stesso che lei riporta la presenza delle extrasistoli soprattutto la sera e dopo i pasti, associato a una gastrite documentata alla gastroscopia, mi fa pensare che il suo problema non sia il cuore, bensì lo stomaco. Consideri che cuore e stomaco condividono la stessa in nervatura (n vago) e inoltre esiste uno stretto rapporto anatomico tra i due organi, infatti la faccia inferiore del cuore è separata dalla piccola curvatura dello stomaco dal diaframma, e l'atrio sinistro si trova davanti la porzione distale dell'esofago. Fatte queste premesse viene più facile capire come una gastrite o un reflusso gastroesofageo possano 'dare fastidio' anche al cuore. Il consiglio che le posso dare è di curare prima di tutto la gastrite, il suo gastrienterolo di fiducia le saprà spiegare nel dettaglio, noi in breve le consigliamo di prendendo un inibitorie di pompa protonica e un antiacido, eviti di mangiare cibi che stimolano la secrezione acida soprattutto la sera (es paste lievitate, pomodoro, caffè, formaggi stagionati, etc...) e osservi l'andamento delle sue extrasistoli. Solo se queste persistono e lei avverte cardiopalmo, e se sono documentate all'Holter ECG allora penserei a una terapia cardiologica.
    Cordiali saluti

    Ultima risposta di Amicomed il Martedì, 12 Gennaio 2016
  • Gianfrancodeange
    Incontinenza valvolare su agonista sportivo
    Iniziata da Gianfrancodeange Giovedì, 11 Giugno 2015 2 risposte

    Grazie mille! effettuerò gli altri controlli. Grazie "di cuore"

    Ultima risposta di Gianfrancodeange il Sabato, 13 Giugno 2015
  • giuliana
    pacemaker wirless
    Iniziata da giuliana Giovedì, 24 Aprile 2014 1 Risposta

    Purtroppo non conosco se a Roma hanno impiantato pacemaker wireless. So che hanno impiantato questo tipo di pacemaker a Milano, sia al Niguarda che al San Raffaele, e a Cotignola.

    Ultima risposta di Amicomed il Domenica, 27 Aprile 2014
  • giacomo
    Bypass Biodegradabili
    Iniziata da giacomo Martedì, 10 Dicembre 2013 1 Risposta

    Gli stent medicati riassorbibili si impiantano abbastanza comunemente in tutti i centri di Cardiologia Invasiva italiani, naturalmente laddove se ne ravvisi l indicazione.

    Ultima risposta di Dott. Domenico Miceli il Lunedì, 07 Aprile 2014
  • Damy de Sario
    fastidio torace sotto capezzoli collo zona fianchi
    Iniziata da Damy de Sario Giovedì, 26 Dicembre 2013 1 Risposta

    Lei è certamente in eccesso di peso e non deve trascurare la cura per la pressione, che non va misurata in continuazione . Non deve preoccuparsi ma piuttosto deve occuparsi di seguire una dieta e una terapia in modo regolare e costante.

    Ultima risposta di Dott. Domenico Miceli il Lunedì, 07 Aprile 2014
  • Damy de Sario
    domanda per un mio parente su pilola presione
    Iniziata da Damy de Sario Martedì, 31 Dicembre 2013 1 Risposta

    E' bene fare la terapia senza sospensioni, se la pressione e ancora alta sicuramente la può riprendere, poi se non la tollera faccia riferimento al medico

    Ultima risposta di Dott. Domenico Miceli il Lunedì, 07 Aprile 2014
  • Idatrento86
    operazione al cuore
    Iniziata da Idatrento86 Venerdì, 07 Febbraio 2014 1 Risposta

    Alla dimissione dovrebbe fare riferimento ad un centri di riabilitazione cardiologica dove trova le risposte a tutte le sue domande sul comportamento futuro

    Ultima risposta di Dott. Domenico Miceli il Lunedì, 07 Aprile 2014
Visualizza tutte le domande Visualizzando 10 di 17 domande

Tour del sito