cover photo

Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.

Iscriviti al Gruppo
Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.

Categoria
Psicologia
Creato
Martedì, 25 Settembre 2012
Amministratori Gruppo
Antonella, dott.ssa Anna Zanon (Psicologia), raffica
  • Mary ha risposto a Le donne si fanno del male da sole...
    2 mesi

    Purtroppo una situazione che ho vissuto, ma che mia dato più dolori che gratificazioni! Iniziata per gioco ma andando avanti non ha fatto altro che...

  • Dott.ssa Claudia Casalboni (Psicologa) Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.
    1 anno

    Da un lato i cosiddetti manipolatori affettivi (di cui tanto si parla), dall'altro la vittima, caratterizzata da tratti di personalità tipici.
    Un gioco spesso inconsapevole, che può trasformarsi in una relazione di dipendenza.

    Dipendenza affettiva: l'altra faccia della manipolazione La vittima di dipendenza affettiva manipola il compagno controllando la relazione e ricorrendo a espedienti per non perderlo,assicurandosi la sua vicinanza. psicologia-cambiamento.it/dipendenza-affettiva-altra-faccia-della-manipolazione/
  • Dott.ssa Claudia Casalboni (Psicologa) Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.
    1 anno

    Sono i cosiddetti "vampiri psichici", individui accomunati da mancanza di empatia, incapacità di un reale coinvolgimento emotivo, ricerca della relazione con gli altri per soddisfare i propri bisogni.
    Chi cade nell'inganno è vittima di un meccanismo sottile e spesso inconsapevole, che lo conduce in una spirale di dipendenza con effetti a lungo termine devastanti.

  • raffica Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.
    1 anno

    se ami una persona infelice, anche la tua vita sarà infelice e il tuo amore vano. puoi urlare fino a perdere la voce ma il sordo non sente una sillaba, puoi dipingere capolavori, ma il cieco non distingue un colore, puoi gettare il cuore oltre l'ostacolo... nessuno lo raccoglierà e tu sarai una morta vivente. Interpreta da subito i segnali di uno squilibrio affettivo nella persona che pensi di poter amare senza se e senza ma...farei del bene a questa e alla tua vita.

  • raffica Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.
    1 anno

    quanti mariti e quante moglie si svegliano al mattino dicendo un incoraggiante "Buongiorno Amore!" invece di sferrare il primo attacco della giornata con una recriminazione, un risentimento, un commento negativo? Da li partono tutti i malanni dell'umanità. - mi sento triste

  • raffica Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.
    2 anni

    Secondo Lacan l'uomo e la donna sono due universi sconosciuti nei quali non si parla la stessa lingua. Nessuna complementarietà, nessuna concordia, nessuna armonia: Uno vuole godere del corpo, l'Altra godere delle parole, Uno vuole il dettaglio feticistico, l'Altra la lettera d'amore, Uno le vorrebbe tutte, l'Altra vorrebbe essere l'unica...(cit. "Non è più come prima" - Massimo Recalcati) - mi sento scioccato(a)

  • raffica Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.
    2 anni

    se si vuole un amore felice bisogna essere felici! me lo ha detto il mio personal instinct...

  • Riccardo Antinori ha creato un nuovo articolo

    2 anni

    Amare è una grande forza

    Ci sono donne che consegnano il loro cuore a un uomo… per poi non farselo ridare più. L'amore delle donne certe volte è un dare, e dare, e dare...

    Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.

Molta della nostra felicità o infelicità dipende dalla qualità delle nostre relazioni interpersonali. Quando si vive un amore infelice ne risente non solo il benessere psicologico ma anche l'autostima e persino, in alcuni casi, la salute.
Questo gruppo è dedicato a persone che stanno vivendo un rapporto che le fa soffrire ma che non riescono ad interrompere.

Categoria
Psicologia
Creato
Martedì, 25 Settembre 2012
Amministratori Gruppo
Antonella, dott.ssa Anna Zanon (Psicologia), raffica
  • Riccardo Antinori
    Amare è una grande forza

    Ci sono donne che consegnano il loro cuore a un uomo… per poi non farselo ridare più. L'amore delle donne certe volte è un dare, e dare, e dare senza preoccuparsi di ricevere. Ma dare senza considerare anche se stesse meritevoli d'amore è un grande sbaglio.
    Prosciuga se stesse.
    L'amore femminile viene nutrito quando le donne imparano ad amare senza prosciugare la loro fonte. Dare troppo amore non significa forza.
    Ma debolezza.
    Dare incondizionatamente, senza considerare anche se stesse parte della danza d'amore, significa ballare da sole. Non in due. Significa recitare un’atto d’amore su un palcoscenico. Non nella vita.

    Saper amare è una grande forza del femminile. E come tale va coltivata. Per farlo è però necessario far entrare anche se stesse nel flusso d'amore. Le donne invece certe volte confondono il concetto di “amore incondizionato” con il “farsi usare”. Certe volte sono consapevoli di dare tanto e di ricevere poco in cambio ma non lo vogliono ammettere. Si accucciano dietro il termine di “grande amore ” e fanno scorrere la propria vita nell’ombra di un desiderio paralizzato, nel soffio di un respiro che non ossigena la loro voglia di amare.
    Ma l’amore, quello vero, quello intenso, quello passionale, non è questo.
    Un amore di questo tipo è fatto di briciole, di avanzi. E nessuna donna lo merita. Se non si prende coscienza di un tale modo di amare si vive con gli scarti di un amore di seconda mano, nella recita del “senza di lui non riesco”.
    Ma è la realtà?
    Davvero esiste una donna che senza quell'amore non riesce?
    No, non esiste. Una donna non riesce senza quell'uomo solo quando a lei manca una parte importante di se stessa: la sua interiorità, la sua forza profonda, la sua anima. E proprio allora che lei inizia ad amare come se l'oggetto del suo amore fosse indispensabile alla sopravvivenza, si presta ad essere usata, a diventare quella con cui riempire gli spazi vuoti, a diventare un soprammobile, un oggetto, un accessorio….Chiude gli occhi per non vedere, accetta di essere usata, di ricevere poco, di meritare ancora meno. E’ questo modo di amare che consuma le donne: le indebolisce, le intristisce, toglie loro fiato e calore. L'anima si logora, la luce negli occhi scompare, manca ossigeno e vita alla propria essenza femminile… No una donna non deve farlo… Deve ritornare in connessione con la sua forza interiore, con la sua anima. L’amore la deve rigenerare, non consumare. Una donna deve lasciarsi andare al flusso dell’amore…ma deve anche assicurarsi che quel flusso non sia per l’altro solo un riempitivo …una donna deve amare ma deve anche essere riamata

    Sabato, 10 Ottobre 2015 da Riccardo Antinori
  • Super User
    E' possibile evitare un divorzio?
    Mercoledì, 22 Aprile 2015 da Super User
  • raffica
    TI AMO E TI ODIO - l'amore border
    Domenica, 30 Novembre 2014 da raffica
  • Fabio Pasca
    Omicidio d’amore.
    Martedì, 20 Maggio 2014 da Fabio Pasca
Visualizza tutti gli articoli Visualizzando 4 di 4 Articoli
  • raffica
    Le donne si fanno del male da sole...
    Iniziata da raffica Giovedì, 03 Luglio 2014 2 risposte

    Situazione piuttosto diffusa in una società, caratterizzata da persone (uomini e donne) profondamente insicure e fragili, che cercano nel soddisfacimento di certe pulsioni sessuali quell' appagamento che non hanno dentro di sé, hanno in un certo senso perso la" bussola", non sanno neanche loro cosa desiderano veramente! E il risultato ottenuto è a dir poco catastrofico per entrambe le parti coinvolte! Niente è nessuno può colmare certe carenze interiori, solo noi stessi dopo un lungo processo di introspezione ed accettazione dei nostri potenziali!

    Ultima risposta di Mary il Mercoledì, 24 Maggio 2017
  • sara
    Rimosso
    Iniziata da sara Lunedì, 19 Maggio 2014 0 risposte
  • raffica
    Border o vampiri energetici?
    Iniziata da raffica Martedì, 29 Aprile 2014 0 risposte
Visualizza tutte le domande Visualizzando 3 di 3 domande

Informazioni

Copyright © 2013-2016 Associazione okmedicina.it

TEL. 392 417.24.52

Roma

Riproduzione riservata anche parziale

Lavora con noi

Informativa

Informativa ai sensi della legge n. 196/03 sulla tutela dei dati personali, Avvertenze di rischio e Termini e condizioni di utilizzo

I Contenuti a disposizione degli utenti hanno finalit? esclusivamente divulgative, non costituiscono motivo o strumento di autodiagnosi o di automedicazione, raccomandiamo di rivolgersi sempre al medico curante.

Read more aboutwhatsapp download