Gamma Gt alterate

Domanda iniziata da Robmax 5 anni

Scusate la lunghezza del testo, ma sono molto preoccupato e cerco di essere preciso.
Sono un uomo di 47 anni peso 82 kg sono alto 1,76.
Ormai da almeno 11 anni soffro di transaminasi leggermente mosse.
Nel 2002 da un’ Ecografia Epatica risultava che avevo una “calcolosi della colecisti”.
Il medico mi disse che dovevo asportare la colecisti ormai non più funzionante.
Nel settembre 2003 sono stato sottoposto ad intervento di colecistectomia ma i valori sono diminuiti di poco (GAMMA GT=84), ed alle ecografie epatiche successive risultava sempre “un fegato di dimensioni aumentate, ed ecostruttura diffusamente iperriflettente come per statosi..”.

In particolare ho notato che negli ultimi anni, facendo dei controlli di routine annuali, le GGT e ALT si sono incrementate sempre un po’ di più (cmq valori poco sopra la soglia), soprattutto la GAMMA GT e in misura minore le ALT –GPT.
Invece dal 27/09/2013 la Gamma GT = 158,

il 28/10/2013 Gamma GT =170;
L’ultimo controllo del 04/08/2014
•       ALT –GPT= 63
•       Gamma GT= 247,
•       AST= 41,
•       Fosfatasi alcalina= 99;
•       Trigliceridi = 97;
•       Coleserolo tot.= 166;
•       Colesterolo HDL = 52;
•       Omocisteina = 14,3

Il 1 luglio 2014 mi è stata riscontrata una prostatite e mi sono sottoposto ad una terapia con Ciproxin 500, Topster supposte che ho fatto x 21 gg e che ho terminato il 23/07/2014 (15 gg prima dell'esame) e non so se questi farmaci hanno inciso (fine giugno ho assunto qualche antinfiammatorio per i dolori e Monuril).
Da alcuni giorni prendo il Permixon per la prostata.
Inoltre soffro di colite con problemi irregolarità intestinale non so se questo influisce.
Non ho test positivi per epatiti, non sono fumatore né bevitore di vino (talvolta se capita di stare a tavola con amici qualche bicchiere, ma molto sporadicamente).
Colesterolo, trigliceridi, glicemia, tutto il resto è nelle norma.
L’unica cosa è la dieta, mi piacciono i formaggi ma ne mangio pochi (qualche mozzarella) ed il prosciutto e faccio una vita mediamente sedentaria, in quanto svolgo un lavoro impiegatizio.
Spesso, poi, mi sento l’addome gonfio, specie dopo mangiato, mi accorgo che ho aria nell’addome.
Il gastroenterologo mi ha detto che se con la dieta non si abbassano devo fare una colangiografia tac o RMN Colangiografia a Risonanza Magnetica e se risulta negativo una biopsia epatica.

Ho letto da qualche parte che bisogna combattere i gas fermentativi responsabili di sostanze alcool-simili. E’ vero?
Cosa devo fare? Cosa rischio? E’ vero che nel 10% dei casi si va incontro a fribrosi e poi cirrosi epatica?
Ho paura che questi valori delle transaminasi ogni anno si incrementano perché il mio fegato si sta ammalando sempre di più e possibile questo?
Vi sono molto grato e spero che possiate aiutarmi a trovare una cura.
grazie Roberto.

Devi essere un membro di questo gruppo prima di poter partecipare a questa domanda

File disponibili

Nessun file caricato

Domande correlate

Tour del sito