Salute in rete - Campagne, indagini, eventi Salute in rete - Campagne, indagini, eventi

PROGETTO "F.I.S.CHI.O" : SPORT E INCLUSIONE NELLE SCUOLE

Lunedì, 06 Novembre 2017

Il progetto “F. I. S. CH. I. O” (Federazione Istituti per lo sport che include e orienta), durerà sei
mesi (da luglio a dicembre), ed è incentrato sul movimento, sull’idea di integrare, includere e dare
spazio a tutti, ma proprio a tutti, compresi studenti con diversabilità.
A scendere in campo Istituzioni scolastiche presenti in otto regioni italiane (Lazio, Lombardia,
Toscana, Marche, Abruzzo, Campania, Basilicata e Sicilia), una grande rete che abbraccia e
percorre tutto lo stivale, e coinvolgerà gli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo
grado e delle classi prime della scuola secondaria di secondo grado.
F.I.S.C.H.I.O. nasce per migliorare, rendere più dinamico e anche naturale e divertente, il processo
di inclusione, di alunni con e senza disabilità, attraverso l’attività fisico-motoria. L’idea è quella di
muoversi tutti insieme. Fare gioco di squadra e portare a casa un risultato che non è solo punteggio:
è il piacere della condivisione.
Fra gli obiettivi di “F. I. S. CH. I. O” c’è l’opportunità di creare un continuum tra scuola ed
extrascuola: tutto questo è possibile grazie a insegnanti di educazione fisica, dei laureati in scienze
motorie e dei diplomati ISEF, esperti per il sostegno alla genitorialità, in sinergia con federazioni
sportive, enti di promozione sportiva, società e associazioni loro affiliate, Amministrazioni Locali e
altri Enti interessati all’educazione dei giovani e alla prevenzione, con il fine di realizzare una
concreta azione di avviamento allo sport e di diffusione dei suoi valori positivi come lealtà, spirito
di squadra, senso di appartenenza, solidarietà.

Fra gli strumenti di F.I.S.C.H.I.O si annovera lo “SPORT HELLO”. Uno spazio di ascolto, di
scambio, di raccordo con il territorio; dove si distribuisce materiale di promozione del progetto, si
evidenziano disagi, problematiche, e si possono lasciare messaggi in una bacheca. Sarà un punto di
riferimento per la scuola: qui infatti potrete conoscere le strutture e le attività sportive presenti nel
quartiere (palestre, associazioni sportive, scuole di avviamento allo sport, luoghi di aggregazione
ecc.). Presso SPORT HELLO tutti potranno raccontare, proporre e soprattutto evidenziare eventuali
complicazioni da affrontare insieme, docenti e alunni.
F.I.S.C.H.I.O. va oltre le classi e le scuole, intende migliorare in toto la vita degli studenti e per
questo prevede incontri presso ogni Istituto, alla presenza di esperti, di incontro genitori e figli.
Questo al fine di rafforzare il legame tra genitori, figli ed insegnanti, rafforzare il compito della
scuola, e favorire il sostegno alla genitorialità, attraverso la pratica dello sport.
Ogni istituto e associazione della rete ha creato un laboratorio di 40 ore. Il focus è il
movimento, anche come gioco ed espressione di sé e di contatto con gli altri, nell’ottica di creare
connessioni e relazioni. Ecco qui un breve elenco:

a) Di tutti i colori: per la valorizzazione delle diversità e delle unicità attraverso lo sport

b) Riserve in campo: per far conoscere, attraverso il teatro-danza, la mobilità e l’attività fisica come
elemento fondamentale per la salute individuale e pubblica in un’ottica di ricerca e sperimentazione
corporea, vocale e di socializzazione;
c) Allenarsi alla felicità: per la prevenzione del disagio giovanile, stimolando il benessere fisico e
psicologico;
d) Lo sport è un’arte: per lo sviluppo del linguaggio del corpo;
e) In campo aperto: attraverso l’attività di trekking, per accompagnare gli studenti a esplorare
l’ambiente, analizzare le proprie attitudini avvicinandoli al mondo dello sport e della buona salute;
f) Giochi di altri tempi: per la scoperta delle radici del proprio territorio;
g) La palla non è avvelenata: per rispettare se stessi e gli altri, imparando a fare squadra e vincere
insieme;
h) Fuori dai video games: per la promozione della pratica sportiva quale alternativa all’utilizzo
scorretto dei giochi elettronici;
i) Io gioco leale: per una sana competizione nel rispetto dell’altro e delle regole condivise.
La rete che costituisce la finalità e il sostegno di F.I.S.C.H.I.O. è così formata:
Capofila: Liceo Magistrale Gelasio Caetani di Roma (Lazio)
I. C. di Amatrice (Lazio)
I. C. di Atri Teramo (Abruzzo) (Si pone la finalità di promuovere il pieno sviluppo della persona)
I. C.47 Sarria-Monti di Napoli (Campania)
I..I.S.S. “Peano” Firenze (Toscana)
I. C “Munari” di Milano (Lombardia)
I.I.S.S. “Sinisgalli” Senise Potenza (Basilicata)
Istituto Comprensivo “Garibaldi” Realmonte (Sicilia)
I.C. del Tronto e Valfluvione Ascoli Piceno (Marche)
Ente di promozione sportiva: Acsi Nazionale (Associazione Centri Sportivi Italiani);
Ente accreditato formazione docenti: AIMC (Associazione Italiana Maestri Cattolici);
Ente di Formazione Nazionale: Family smile (si occupa, ormai da diversi anni, della tutela e dello
studio dei diritti dei minori e dei diritti delle persone svolgendo un’intensa attività di ricerca e di
analisi delle dinamiche individuali e sociali che ne determinano il contenuto e l’espressione);
Associazioni territoriali: Associazione culturale Top Stage (Sicilia); Le compagnie malviste
(Lombardia) (Impegnate da dieci anni nella diffusione della pratica teatrale e della cultura come
veicolo per la coesione sociale e motore dell’economia tutta. Lo strumento privilegiato per
riacquisire la fiducia in sé stessi, contrastare la solitudine, risvegliare la creatività sopita e il

confronto con la comunità, è il laboratorio teatrale); APAB (Toscana) (Fra le sue attività storiche,

sin dalle origini del 1994, l’azione formativa come sperimentazione viva proprio laddove vi sono
difficoltà sociali forti. Il mondo carcerario o quello border line dei dropouts scolastici, esperienze
d’avanguardia formativa in cui i risultati positivi sono stati a volte anche eclatanti); L’isola trovata
(Lazio); Alveare per il sociale onlus (Associazione Nazionale) ALT- Associazione Leisure and
Tourisme (Sicilia); Misericordie di Italia (Nazionale), SCIE (Scuole e cultura italiane all’Estero).
Università degli Studi Kore di Enna (Sicilia)
Accademia di BB AA “Michelangelo” di Agrigento (Sicilia).
Il 17 ottobre 2017, presso la sala "Falcucci" del MIUR, alla presenza del Dirigente dell'Ufficio V
del MIUR, Antonino Di Liberto, sono state presentate le attività previste: ricerca, laboratori,
formazione docenti, promozione dei contesti territoriali ecc. Grande entusiasmo per un progetto che
coniuga sport e inclusione, scuola e realtà associative, sani stili di vita e cittadinanza attiva.
Giovedì 19 ottobre alle ore 11, presso l’Istituto Magistrale “Caetani” di Roma in viale Mazzini 36, è
stato presentato il progetto“FISCHIO”, finanziato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca). Alla presentazione sono intervenuti il Sottosegretario Vito De
Filippo, la giornalista Daniela Gambino, il coordinatore del gruppo di lavoro per il monitoraggio
del progetto Giuseppe Zambito, dirigente dell’Ufficio Politiche Sportive del Miur Antonio Di
Liberto, la coordinatrice nazionale del progetto Angela Indelicato e il Dirigente Scolastico della
scuola capofila, l’Istituto Caetani, Cosimo Guarino.
Sottosegretario Vito De Filippo: “C’è molto da fare, ma se manteniamo questo ritmo operativo
possiamo avere di più. La scuola italiana è considerata molto inclusiva. Anche perché la scuola che
non include non è scuola. Lo sport non è solo un’attività formativa ma porta con sé valori
indissolubili come lealtà e gioco di squadra”.
Arturo Mariani, calciatore e scrittore, componente della Nazionale Italiana Amputati ha portato la
sua testimonianza. All’incontro sono intervenuti i vari rappresentanti della rete “FISCHIO”,
costituita da associazioni, enti e dagli Istituti, che hanno presentato i loro contributi.
Il progetto mira a raggiungere i seguenti obiettivi:
- Creare un ponte tra scuola ed extrascuola: L’attività motoria e sportiva, vista in un contesto
scolastico non limitato strettamente alla disciplina dell’educazione fisica;
- Creare un networking di professionisti per il coordinamento, il monitoraggio e la valutazione del
progetto: Docenti, associazioni, professionisti del settore dello sport e della salute psicologica e
sociale, insieme per realizzare la proposta progettuale;
-Potenziare l’empowerment della scuola, attraverso la formazione dei docenti

-Favorire la pratica sportiva in modo innovativo stimolando lo star bene, lo stare insieme e lo stare

bene insieme, comunicando e creando relazioni positive con gli altri, riconoscendo nell’attività
motoria e sportiva, i valori etici alla base della convivenza civile;
Favorire il sostegno alla genitorialità, coinvolgendo genitori e docenti in un confronto sulla
partecipazione e l’organizzazione della vita scolastica;
- Valorizzare la replicabilità delle iniziative attraverso la creazione di un format da mettere a
disposizione di altre Istituzioni scolastiche, per lo scambio di buone prassi.
Il progetto nello specifico, si suddivide in quattro macro-aree:
1- RICERCA E FORMAZIONE-INFORMAZIONE:
a) per la conoscenza degli stili di vita (attività fisica, alimentazione…), la percezione e i vissuti
emotivi dell'alunno all'interno del contesto classe e la valutazione degli spazi fisici, idonei allo
svolgimento dell’attività motoria;
b) formazione a distanza dei docenti, con l’obiettivo di aumentare l'empowerment scolastico,
fornendo agli insegnanti curriculari e non, strumenti per gestire il gruppo classe in un'ottica di
inclusività, attraverso strategie tese all'apprendimento cooperativo;
c) momenti di sensibilizzazione sull’importanza della pratica sportiva; la prevenzione sanitaria; il
rispetto verso se stessi e gli altri;
2- SPORT-HELLO sia fisico che virtuale. Fisico: Allestimento, in ogni istituto della rete, di uno
spazio di ascolto, di scambio, di raccordo con il territorio; spazio attraverso il quale raccontare,
condividere, proporre e soprattutto evidenziare eventuali problematiche da affrontare. 3-
ATTIVITA'; LABORATORI: Avvio di un laboratorio presso ogni Istituto della rete, su un tema
specifico, in relazione al proprio contesto e alla propria storia, della durata di 40 ore e che vedrà il
coinvolgimento di un massimo di 40 alunni, in particolare alunni diversamente abili.
4- CONTEST FOTOGRAFICO: Concorso per immagini “UN’AZIONE, UNO SCATTO”, rivolto a
tutti gli alunni delle scuole italiane. Verranno premiate le immagini che meglio riescano a
rappresentare il concetto di “sport e integrazione”.
I canali social del progetto: Sito web: www.progettofischio.it Twitter: @Fischio_Sport Instagram:
fischio_sport Facebook: https://www.facebook.com/Fischio-Federazione- Istituti-Per- Lo-Sport- Che-
Include-e- Orienta-477692629268622/

Fonte: Matteo SIMONE

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Antonella

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito