Salute in rete - Campagne, indagini, eventi Salute in rete - Campagne, indagini, eventi

Allergici all'acqua

Mercoledì, 06 Novembre 2019

C'è chi è allergico all'acqua, e non è un modo di dire per segnalare la poca familiarità con la doccia o la vasca da bagno di una persona. Si chiama orticaria acquagenica ed è una vera e propria allergia che si manifesta con la comparsa di rossori, pomfi e prurito ogni volta che si entra in contatto con l'acqua.

 

Secondo i dati, poco più di 100 persone al mondo soffrono della condizione, “ma il dato riguarda solo i casi documentati e descritti nella letteratura scientifica - spiega all'Adnkronos Salute Giovanni Paoletti, allergologo e immunologo clinico all'Irccs Humanitas di Rozzano, alle porte di Milano - dunque supponiamo si tratti di cifre sottostimate, anche per la difficoltà di arrivare a una diagnosi precisa".
"Questa forma di orticaria - spiega ancora l'esperto - è indipendente dal tipo di acqua, sia essa salata, dolce o distillata; non è legata alla temperatura (quindi i sintomi si avranno sia con l’acqua fredda sia con l’acqua calda) o al pH dell’acqua, e in alcuni casi può essere provocata anche dal sudore. Può interessare tutte le parti del corpo, anche se generalmente non colpisce il palmo delle mani e la pianta dei piedi. La comparsa dei sintomi è solitamente rapida, poiché si manifestano in media circa 30 minuti dopo l’avvenuto contatto e normalmente, ma una volta rimossa l’acqua dalla pelle, anche la scomparsa avviene in mezz’ora".
Le donne sono più colpite in genere dall'allergia, mentre l'insorgenza avviene di solito già durante la pubertà. La malattia presenta una certa familiarità, il che fa supporre che alla base ci sia un qualche difetto genetico.

 

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea