Nuovo virus cinese, forse il primo caso in Europa

Giovedì, 23 Gennaio 2020

Sarebbe una donna cinese residente in Francia il primo caso conclamato del nuovo coronavirus in Europa. Ieri la donna è atterrata su suolo francese proveniente proprio da Wuhan, il focolaio dell'infezione, con febbre e tosse. Anche in Scozia vi sarebbero 4 casi sospetti, tutti provenienti dalla stessa città cinese.


Intanto, in Cina le vittime salgono a 25, e i casi di contagio a 616. All'aeroporto di Fiumicino sono state approntate procedure di emergenza con appositi scanner che controllano la temperatura corporea dei passeggeri provenienti da Wuhan.
"I controlli sanitari predisposti dal Ministero della Salute all'aeroporto di Fiumicino sui 202 passeggeri e l'equipaggio hanno dato tutti esito negativo. Stanno tutti bene", ha riferito nello scalo romano Carlo Racani, direttore sanitario di Aeroporti di Roma.
Il virus 2019-nCoV è arrivato all'uomo dai serpenti, i quali lo avrebbero ricevuto a loro volta dai pipistrelli. Dopo una ricombinazione genetica, il virus avrebbe compiuto il salto di specie sull'uomo. Lo confermano le analisi di ricercatori delle Università di Pechino e Guangxi.
"Abbiamo bisogno di maggiori informazioni – ha commentato il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus -. La decisione se dichiarare o meno un'emergenza di salute pubblica di livello internazionale è una decisione che prendo molto sul serio e che sono disposto a prendere dopo aver valutato tutte le prove disponibili. È una situazione complessa e in evoluzione".
Le autorità sanitarie cinesi, intanto, hanno cancellato tutte le festività legate al capodanno cinese.

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Sperelli

Altri articoli di Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea