Un vaccino ad alto dosaggio per l’influenza

Giovedì, 21 Maggio 2020

Dalla prossima stagione influenzale sarà disponibile anche in Italia il primo vaccino quadrivalente ad alto dosaggio. Si tratta di una protezione rafforzata e indicata per i soggetti più suscettibili, gli ultra 65enni con patologie che rischiano più di altri l’insorgenza di complicanze gravi: polmonite, ictus ed eventi cardiovascolari.


Efluelda, questo il nome commerciale del nuovo vaccino, ha una quantità di antigene 4 volte superiore rispetto al vaccino standard.
"Come Dipartimento di Scienze della salute dell'Università di Genova abbiamo contribuito allo sviluppo clinico del vaccino Efluelda, partecipando come centro sperimentatore italiano al trial clinico autorizzativo europeo - spiega Giancarlo Icardi, docente di Igiene all'Università di Genova -. Abbiamo contribuito quindi alla realizzazione di ulteriori evidenze scientifiche a sostegno di questo strumento, destinato a migliorare la protezione della popolazione over 65 anni verso la malattia influenzale e le sue complicanze".
Giovanni Checcucci Lisi, responsabile medico di Sanofi Pasteur in Italia, commenta: “Il vaccino permetterà una maggiore protezione in soggetti che, per il fisiologico fenomeno di immunosenescenza, hanno bisogno di vaccini specifici. Ha dimostrato un'efficacia superiore nel prevenire ricoveri ospedalieri negli anziani che corrono un rischio maggiore di complicanze, evitando anche eventi cardiovascolari e polmoniti".

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea