Effetti positivi della pandemia, spariscono le altre infezioni

Martedì, 15 Settembre 2020

Ci sono anche lati positivi nella pandemia da nuovo coronavirus che tiene il mondo intero sotto scacco dal mese di febbraio. Il lockdown prima, le misure di distanziamento e le mascherine poi hanno consentito l’abbattimento del numero di infezioni di altro genere.


A rivelarlo è uno studio della Harvard Medical School pubblicato su Pediatrics, secondo cui si è registrata una forte riduzione di 12 malattie tipicamente infantili. Lo studio, condotto su oltre 375mila bambini, ha indagato i numeri di alcune fra le infezioni più diffuse in età infantile: otite, raffreddore, gastroenterite, influenza, bronchiolite.
"Con le misure di distanziamento sociale - spiega Jonathan Hatoun, uno degli autori - tutte le patologie hanno mostrato un declino. Il maggiore è stato visto in quelle respiratorie: influenza (99,5%), laringotracheobronchite (96,5%) e bronchiolite (92,9%), che essenzialmente sono sparite. Il calo minore è stato visto invece per quelle della pelle e delle vie urinarie (35%). Questo ha senso perché queste ultime non sono trasmissibili come l'influenza".
Quando la pandemia si concluderà sarà lecito attendersi una ricrescita delle altre infezioni, anche se è possibile che nuove e sane abitudini come l’igiene delle mani e forme di distanziamento potrebbero ridurre il rischio per molti bambini.

 

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Eleonora

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea