Covid azzera l’influenza

Lunedì, 11 Gennaio 2021

La pandemia di Sars-CoV-2 ha letteralmente azzerato i casi di influenza stagionale, almeno finora. Lo dicono i dati della rete InfluNet del 7 gennaio.
I laboratori hanno analizzato un totale di 1.258 campioni dall’inizio della sorveglianza, non riscontrando in nessun caso la presenza dei virus dell’influenza stagionale. 9 casi sono invece risultati positivi a Sars-CoV-2, mentre per il resto si tratta di patogeni che causano sindromi simil-influenzali. Un dato impressionante che rivela l’efficacia delle misure di contenimento del nuovo coronavirus nei confronti dei virus stagionali, meno contagiosi del “collega”, e perciò più suscettibili rispetto a mascherine, distanziamento e igiene delle mani.

 

Anche gli altri virus arrancano. Le centinaia di virus che provocano raffreddore e sintomi simil-influenzali rimangono sotto la soglia base con un valore pari a 1,4 casi per 1000 assistiti contro il 4,9 casi per 1000 assistiti dello scorso anno. Ciò si traduce in un totale di casi attorno a 1.313.000 contro i 6-8 milioni previsti.
Nella nota pubblicata dall’Istituto Superiore di Sanità si conferma che la situazione è simile in tutto il mondo: «Globalmente, nonostante il continuo ed esteso monitoraggio, la circolazione dei virus influenzali si mantiene a livelli molto inferiori rispetto alla media stagionale. Nelle zone temperate dell’emisfero Nord, la circolazione virale rimane al di sotto dei livelli inter-stagionali, con poche sporadiche identificazioni di virus di tipo A e B in alcuni Paesi».

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea