Covid, l’Aifa dà il via libera alla terza dose

Venerdì, 10 Settembre 2021

L’Agenzia italiana del farmaco ha autorizzato l’utilizzo della terza dose di vaccino anti-Covid per alcune categorie di persone. In particolare, il richiamo sarà garantito subito a soggetti immunodepressi, trapiantati, malati oncologici, dializzati, over 80, ospiti delle Rsa e personale sanitario.


La seconda dose andrà fatta almeno 28 giorni dopo la seconda per i soggetti fragili e almeno 6 mesi dopo per le altre categorie. Verranno utilizzati i vaccini a mRna Pfizer e Moderna. La popolazione generale non è stata inclusa nel parere dell’Aifa in attesa dei dati forniti dalle aziende produttrici dei vaccini.
“La priorità - puntualizza a ogni modo Aifa - rimane il raggiungimento di un'elevata copertura vaccinale con il completamento dei cicli attualmente autorizzati. L'estensione di tale misura a livello nazionale, assunta anticipatamente rispetto alla posizione dell'Ema, si configura come un importante atto di sanità pubblica teso a tutelare la popolazione più esposta al rischio di sviluppare forme gravi di Covid-19", precisano dall’Aifa spiegando la decisione sulla terza dose.
"Posso dire che le dosi ci sono. Stiamo mettendo a punto gli ultimi dettagli sui sistemi informatici poi daremo le indicazioni alle Regioni e partiremo", ha garantito il Commissario per l’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo.

 

 

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea