Xj, la nuova variante di Covid individuata in Italia

Lunedì, 11 Aprile 2022

Una nuova variante di Omicron è stata isolata per la prima volta in Italia. Validata dall’Istituto superiore di sanità (Iss), ‘Xj‘, questo il nome della variante, è equivalente alla variante Variante Xe.


Xe ed è stata individuata da un laboratorio dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria. La variante Xj sarebbe una ricombinazione delle sotto-varianti di Omicron BA.1 e BA.2. Fino ad oggi era nota solo per pochi casi registrati in Finlandia a fine marzo.
Secondo Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società italiana malattie infettive (Simit) e primario di Infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma, la nuova variante andrà a sostituire la Omicron. È solo una questione di tempo. “La Xe è una sottovariante della sottovariante. Le subvarianti che si sono create da Omicron, sia la variante Omicron 2 che è diventata rapidamente predominante, sia questa variante Xe che sta iniziando a circolare, hanno fatto ulteriori piccole mutazioni in cui sostanzialmente hanno acquisito sempre di più la caratteristica della maggiore trasmissibilità. Un incremento che nella pratica si vede facilmente con il tempo con cui la variante sostituisce quella precedente. Quindi, più la variante nuova è facilmente trasmissibile, più corto sarà il tempo con cui questa variante sostituirà quella precedente. Omicron l’ha fatto rapidamente con Delta, Omicron 2 l’ha fatto rapidamente con Omicron, adesso vediamo cosa succede con Xe, quanto rapidamente andrà a sostituire Omicron 2. Dai primi dati effettivamente la sensazione è che questa diventerà la variante predominante”.

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea