Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito

Le 5 cause più comuni di dolore alla spalla

Lunedì, 15 Febbraio 2016

Un dolore alla spalla, lieve o forte, va sempre esaminato con cura rivolgendosi al medico di famiglia e, se necessario, allo specialista in Chirurgia della Spalla. 

Le patologie della spalla si suddividono in acute e croniche. Quelle acute si manifestano, a volte, con dolore intollerabile che obbligano a rivolgersi al medico per ottenere una cura adeguata alla risoluzione del dolore; quelle croniche, che si manifestano con dolore moderato o lieve, per il fatto che sono maggiormente tollerate, inducono ad attendere, sperando che si risolvano spontaneamente  rimandando a … quando si ha un po’ più di tempo.

L'articolazione della spalla è particolarmente suscettibile al danneggiamento proprio per il fatto che i movimenti sono il risultato dell’azione sincrona di ben 5 articolazioni (piccole e grandi) rispetto a quella dell’anca e del ginocchio.

 

Riporto le 5 cause più comuni di dolore alla spalla:

  1. Lesione della cuffia dei rotatori (CDR) - è certamente la causa più frequente ed è dovuta ad una lesione o un uso eccessivo di uno o più muscoli e tendini che il corpo usa per muovere la spalla. La CDR è stata chiamata con questo nome proprio perché i quattro tendini che la compongono (tendine: sovraspinoso, sottospinoso, sottoscapolare e piccolo rotondo) si agganciano alla testa del braccio come una cuffia.
  2. Lesione del cercine glenoideo - il cercine glenoideo è fatto da tessuto fibroso-cartilagineo a forma di anello che, disposto intorno alla glena della scapola, protegge l’articolazione ed impedisce (insieme ad altri elementi anatomici) la lussazione. I sintomi che si manifestano sono rappresentati da dolore diffuso poco localizzato. Di solito è procurato da ripetuti lanci con il braccio sopra la testa, il sollevamento di oggetti molto pesanti sopra la testa, portare oggetti molto pesanti con la mano o una caduta con il braccio teso.
  3. Instabilità di spalla – è anche chiamata lussazione perché consiste nella fuoriuscita della testa dell’omero dalla sua normale sede.  C'è una versione più moderata di questa lesione chiamato sublussazione dove dell'omero solo parzialmente esce del giunto e scatta di nuovo immediatamente. La prima volta che si verifica una lussazione può causare dolore alla spalla grave e, pertanto, richiede attenzione medica professionale per mettere l'osso ( "riposizionare") torna nel giunto. Non tentare di rimetterlo a (riduzione), dato che si può causare danni gravi e permanenti alle superfici articolari o ancora più importante i nervi del braccio. Lussazioni della spalla spesso ripresentarsi e portano ad accedere instabilità termine che viene affrontata solo attraverso un intervento chirurgico.
  4. Instabilità acromion/claveare - Un pregiudizio comune CA è può anche essere indicato come 'la separazione spalla' o AC distorsioni alle articolazioni e non deve essere confuso con una lussazione alla spalla. Di solito è causato da una caduta su un braccio teso o tramite trauma diretto negli sport di contatto. I sintomi possono includere dolore alla spalla, in particolare il dolore dove l'osso del collo incontra la spalla. Come risultato, si può essere in grado di sentire un nodulo o urtare sulla parte superiore della spalla a seconda di quanto male l'infortunio è.Per saperne di più su AC distorsione congiunta
  5. Capsulite adesiva o spalla congelata - Conosciuto come capsulite adesiva, si tratta di una condizione dolorosa derivante dalla rigidità cronica dell'articolazione della spalla. Una spalla congelata passa attraverso tre fasi; una fase di congelamento dove dolore alla spalla è comune e l'articolazione stringe, una fase rigida in cui il movimento nella spalla è significativamente ridotta e una fase di scongelamento dove il dolore riduce gradualmente e aumenta la mobilità. Per saperne di più sulla spalla congelata

 

QUANDO RIVOLGERSI ALLO SPECIALISTA PER UNA VISITA?

Non tutti i sintomi di dolore alla spalla necessitano di una consulenza specialistica ma vi sono alcuni criteri che dovrebbero invitare a chiedere una consulenza, questi sono:

  1. Dolore forte o moderato/forte alla spalla e nella regione anatomica della spalla che non passa nelle 24 ore ma, soprattutto, un dolore che impedisce ogni movimento della spalla
  2. Edema (gonfiore) nella zona corrispondente al dolore
  3. La percezione acustica di un crepitio o “schiocco” alla spalla
  4. La sensazione che il braccio tende ad uscire dalla sua posizione normale
  5. La sensazione di “formicolio” alla spalla e/o al braccio fino ad arrivare alla mano
  6. La percezione di calore anormale al termotatto.

In tutti questi casi è preferibile un controllo quanto prima possibile dallo specialista anziché attendere che passi rischiando un aggravamento della patologia.

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea