Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito

Cultura della salute: prevenire si può e lo si deve fare sin da piccoli.

Mercoledì, 24 Febbraio 2016

"Come mai gli anziani si rompono le ossa più facilmente?".

Questa domanda non è stata fatta in un convegno di ortopedia o ad una iniziativa dedicata alla terza età, ma sembra incredibile a dirlo, in una scuola elementare di Napoli da parte di una bambina di otto anni.

Si parlava di ossa dopo la lettura di "Omero, osso del mistero", e la reazione dei piccoli è stata strabiliante.Si sono talmente appassionati ai personaggi del libro, dei buffi ossetti che abitano il fantastico mondo di Ossicelli, combinandone di tutti i colori, compreso le gare di Forza Rotella su superstampelle velocissime, che si sono presentati all'incontro con i personaggi del libro disegnati sulla maglietta. E hanno riempito di domande l'autrice del racconto Chiara Patarino, ed anche me come consulente scientifico del progetto e responsabile della Rubrica "Salute in Spalla".

Cosa mangiare, quali sport fare, come indossare lo zainetto, citando i nomi più strani delle ossa dell'apparato scheletrico con cui giocavano come fossero vecchi amici...E lì' abbiamo capito che avevamo vinto la nostra scommessa, che era valsa la pena lottare tanto per questo libro, attraverso il crowdfunding prima, e il percorso con le scuole e con le associazioni dopo, superando tutte le perplessità che ci avevano accompagnato durante questo percorso.

"Cosa state facendo? Che bizzarri che siete..." ne abbiamo sentito di parole così.
 

Abbiamo capito che eravamo riusciti a creare un canale d'ascolto con i bambini e con i genitori su un tema così complesso ma anche vicino alla nostra vita di tutti giorni. Un filo di partecipazione emotiva che vorremmo diventasse sempre più lungo, spesso e avvolgente per contribuire a creare insieme una "cultura della salute"

Perchè le nostre ossa, che percepiamo come fossero staccate da noi, quasi non ci appartenessero, tranne poi quando si rompono o ci fanno male, ci sostengono per tutta la vita. e per questo dobbiamo trattarle bene, con cura come fossero i nostri migliori amici. Perchè lo sono, infatti.


Anche le ossa hanno un cuore...prendiamocene cura con amore.

Riporto, a tal proposito, questo bellissimo articolo di uno dei quotidiani Nazionali più auterevoli: "Il Mattino" di Napoli, su questo libro e sulle finalità del progetto.

luigigrosso_omeromattinosalute

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea