Bando all’alcol e il cervello ringrazia

Mercoledì, 10 Luglio 2019

Non bere più alcolici sembra faccia bene alla salute mentale. Lo dice uno studio dell’Università di Hong Kong e della New York University pubblicato sul Canadian Medical Association Journal che ha valutato i benefici associati all’abbandono dell’alcol.


In passato, diverse ricerche hanno suggerito i potenziali benefici derivanti dal consumo moderato di alcol, in particolare vino. Altri studi, invece, hanno sottolineato che non esiste una dose di alcol che possa definirsi sicura per l’organismo.
“La maggior parte dei risultati scientifici”, sottolinea Michael Ni, uno dei coordinatori dello studio odierno, “suggerisce cautela nel raccomandare un consumo moderato di alcolici come parte di una dieta salutare”.
I ricercatori hanno coinvolto oltre 10mila soggetti con età media di 49 anni, cinesi e americani, per un periodo di 4 anni.
I volontari erano astemi, ex bevitori o consumatori moderati, ovvero assumevano meno di 200 grammi di alcol alla settimana se uomini e meno di 100 se donne.
Gli autori hanno incrociato le informazioni riguardanti il consumo di alcol con i dati sulla salute delle persone, soprattutto quella mentale.
È emerso che le donne e gli uomini astemi sono quelli con il più alto benessere mentale. Alla fine dello studio, chi ha smesso completamente di bere ha migliorato anche la propria salute mentale, avvicinandosi ai livelli degli astemi.
Il miglioramento delle condizioni mentali vale soprattutto per le donne, mentre per gli uomini l’aumento maggiore di benessere mentale è stato registrato fra gli ex consumatori che sono costanti nell’aver abbandonato l’abitudine di bere.
Le ragioni di questo miglioramento non sono del tutto certe. Potrebbe esserci una componente fisiologica dovuta alla cancellazione della neurotossicità indotta dall’alcol. Ma i ricercatori suggeriscono anche una motivazione psicosociale: l’astinenza dall’alcol riduce la possibilità di eventi stressanti e di conflitti familiari che finiscono per abbassare la qualità di vita e di conseguenza la nostra salute mentale.
“Si prevede che il consumo globale di alcol continui ad aumentare se non vengono utilizzate strategie efficaci”, aggiunge l’autore Michael Ni. “Invece, smettere di bere può essere associato con un cambiamento in positivo per il benessere mentale, che si avvicina a quello di chi è da sempre astemio”.

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea