Quando andare dallo psicologo? 5 segnali da non sottovalutare

Martedì, 19 Febbraio 2019

 

 

Quando andare dallo psicologo?”

Esistono dei segnali che ci avvertono di un disagio che può essere indice di una sofferenza più profonda che richiede un supporto o un intervento di uno specialista della salute psichica e del benessere mentale. Visitagratuita2 Questi segnali non vanno trascurati poiché ci possono indicare l'opportunità di rivolgerci ad uno psicologo piuttosto che continuare a soffrire e a tentare di andare avanti con le proprie forze, sulla base di convincimenti riguardanti il 'dovercela fare da soli a tutti i costi', modi di dire quali 'volere è potere', pregiudizi sulla figura dello psicologo (il famoso 'medico dei pazzi') e su noi stessi come 'persone deboli' se 'chiediamo aiuto'.

Vediamo alcuni esempi di situazioni nelle quali un alert ci avvisa del bisogno di chiedere una consulenza psicologica:

  1. La mattina fate fatica ad alzarvi dal letto e a incominciare la giornata. Oltre al disagio fisico, avvertite quasi un senso di impotenza nei confronti dei compiti e dei doveri che vi aspettano, pensando di non farcela più. Potrebbe essere un sintomo di depressione.

  2. Vi sentite in pericolo, minacciati da qualcosa di vago ma al tempo stesso potente che vi procura un malessere fisico: un nodo in gola, una leggera tachicardia. Tuttavia, non è una risposta a una situazione concreta che si sta verificando e quindi non è catalogabile come paura. Potrebbe essere un sintomo di ansia.

  3. Cadete in preda a un breve ma intenso malessere generalizzato, tanto forte in alcuni casi da bloccarvi e portarvi a credere a una morte imminente. Una forma di ansia estrema e intollerabile. Potrebbe essere un attacco di panico.

  4. Alternate periodi in cui vi sottoponete a pesanti diete ipocaloriche ad altri di sostanziale e sfrenata libertà alimentare? Potrebbe essere il sintomo di un disturbo del comportamento alimentare. In questo caso, lo psicologo lavora in collaborazione con un nutrizionista per far riconquistare al paziente uno stile di vita corretto.

  5. Avete un rapporto conflittuale con il vostro partner, un disagio provocato da eccessiva gelosia di uno dei due? Potrebbe essere il sintomo di un profondo disagio personale o di coppia, da affrontare insieme con un percorso terapeutico condiviso.

     

    Abbiamo visto solo alcuni esempi di segnali che possono suggerire di richiedere una consulenza psicologica, ma il messaggio più generale è questo: se avvertiamo un disagio da un po' di tempo, che non accenna a diminuire ma al contrario si va accentuando e che condizione la nostra vita, i nostri comportamenti o le nostre relazioni, procurandoci ulteriore disagio, ebbene è opportuno non perdere tempo, aspettando che passi.

    Chiedere una consulenza può aiutare a chiarire anche la necessità o meno di un sostegno, è un modo per prendersi cura di sé e di prendere in mano la propria vita anche nei momenti più difficili.

 

 

 

 

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea