Dimagrimento = Low Carb

Lunedì, 27 Luglio 2020

Oggi vi parlo di Dieta low Carb, credo fortemente che ci siano sempre malintesi su questo tipo di approccio alimentare e oggi voglio chiarire qualche concetto. Quando si parla di low Carb non vuol dire 30/50 gr (keto) o addirittura zero, la dieta low Carb per portare dei risultati significativi deve avere principalmente equilibrio, avere i macronutrienti adeguati per favorire la perdita di Grasso e mantenere i muscoli e il corpo in salute.


Leggo su molti social e diffusa da diversi trainer questa moda di parlare di assunzione bassa di carboidrati ma questa nella maggior parte delle volte viene interpretata e fraintesa in maniera prepotente.

Le informazioni che leggete sul Web possono veramente far perdere il senso di quello che è in verità una Diet low Carb. Sono sicuro che da subito vi vengono sotto gli occhi parole scontate, che se volete perdere Grasso la prima cosa da fare è togliere in carboidrati che è pur una verità ma che va studiata ed elaborata in parametri e misure tecniche. Tra altro questo tipo di concetto proposto in maniera scorretta fa solo metabolizzare alle persone che i carboidrati fanno solamente ingrassare.

Parto nel dire che tutti gli alimenti non sono uguali, alcuni carboidrati possono causare più problemi di altri. Molti di questi carboidrati in commercio sono i responsabili dell'aumento infiammatorio, dell’ aumento di zucchero nel sangue e del controllo dell'insulina e non finisce neanche qui. Ci sono due lati della medaglia in questo discorso , i carboidrati se assunti in maniera adeguata, in tempi esatti durante la giornata e sicuramente assunti tramite fonti nobili, potranno solo migliorare la tua composizione corporea fortificando la massa magra ed eliminando il grasso.

Ora vi spiego il principio basico. Quando si tolgono drasticamente i carboidrati dal regime alimentare , sto rimuovendo calorie, nella stessa maniera come se rimuovessi grassi o le proteine. La migliore cosa da fare è calibrare un aumento dell'apporto proteico, questo comporterà una diminuzione da subito di peso a causa della perdita di acqua intra ed extra cellulare e la perdita di grasso progressiva grazie alla riduzione delle calorie e all'aumento della termogenesi dato dal consumo proteico nei momenti salienti della giornata.

Tutti comunque abbiamo bisogno di una certa quantità di carbo, certo va calibrato ad personam in base alle esigenze personali ( genetica, età, lavoro svolto, frequenza e intensità dell’ attività sportiva ) per poter far funzionare il nostro corpo al meglio e a lungo termine, è qui che dobbiamo capire la differenza tra low carb e deficit malsano di carb. La parola bassi carboidrati viene sempre estremizzata male. Il mio pensiero e le metodiche che poi si trasformano in progetti di body ricomposizione mi hanno capire che c’è una base che non si può oltrepassare al di sotto, c’è una soglia che deve essere rispettata se vogliamo che tutto funzioni in modo estremamente ottimale e che dia risultati specialmente per le persone che si allenano con costanza, quindi i carboidrati devono essere assunti e come. Portare la quota di carboidrati troppo bassa e per troppo tempo, può portare gravi conseguenze negative, innalzamento del cortisolo, diminuzione della funzione della tiroide,
diminuzione del testosterone,
alterazioni dell’ umore, difese immunitarie a terra e catabolismo muscolare.
Fondamentalmente facendo così il metabolismo rallenta in maniera prepotente , gli ormoni dello stress saliranno alle stelle e tutti i processi di incremento della massa magra e del dimagrimento scompariranno.
L’ assunzione di carboidrati ottimale nella maggior parte dei casi per soggetti che si allenano e devono dimagrire e non perdere massa magra dovrebbe avere una media di circa 1,5 g per kg di peso corporeo.
Voglio dire che questa non è legge ma un principio di fondo , un punto di partenza che va valutato in base alla genetica, all’ età, all’ obiettivo ad personam.
Siamo tutti diversi e questo deve essere preso in considerazione quando si osservano diete specifiche per un obiettivo prefissato.

Non bisogna aver paura dei carboidrati, è importante tenere conto delle esigenze individuali, della salute personale e del progetto da raggiungere. Un ottimo modo che utilizzo nelle body ricomposizioni è ciclizzare in base alle esigenze giornaliere la quantità dei carboidrati e in base allo stile di vita selezionare un timing ben preciso di ingestione pelle avere i risultati dovuti. I carboidrati sono un macro nutriente fondamentale per il nostro corpo va solo gestito nel migliore dei modi per fargli esprimere il suo buon potenziale e non demonizzare a prescindere come si legge in pagine folcloristiche. Cristiano Giovinazzo Pt 5 Level / www.mypersonalcris.it / consulenza@mypersonalcris.it

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea