UN’ORA IN VASCA PER COMBATTERE STRESS E SINDROME POST PARTO

Mercoledì, 10 Febbraio 2016

 

Un’ora e mezzo di completo relax per combattere stanchezza fisica e stress psicologico pre e post parto: al centro Floating Flo di Firenze (viale Fratelli Rosselli 51/r) prende il via venerdì 12 febbraio il primo percorso di galleggiamento per neomamme e donne in dolce attesa, in collaborazione con un gruppo di esperte professioniste capitanate dall’ostetrica Gabriella Fois.
"L’intento – spiega Fois - è quello di regalare alle donne un momento tutto per loro per recuperare le energie. Durante la gravidanza, infatti, si accumula un elevato livello di pressione sociale: la mente è messa alla prova come e quanto il corpo”. Una condizione di stress psicofisico che può dare adito, dopo il parto, a senso di disagio e depressione.
Da mercoledì 17 febbraio fino a giugno, una mattina a settimana neo e future madri potranno godersi un’ora di totale relax nelle speciali vasche progettate da Paolo Petracchi, ingegnere e direttore del centro. “Le vasche di deprivazione o isolamento sensoriale – spiega Petracchi – permettono al cervello di fare una sorta di reboot di processi che stanno alla base del sistema endocrino e immunitario e di concentrare endorfine nella corteccia cerebrale”.
Riempite con una soluzione satura di sale di Epsom (solfato di magnesio), che – generando un’adeguata spinta idrostatica - consente al corpo di galleggiare, queste vasche sono strutturate come un guscio in cui scivolare e isolarsi da ogni stimolo esterno. La sensazione è quella di fluttuare nello spazio, più che di galleggiare, in quanto la soluzione salina è mantenuta alla stessa temperatura del corpo. Il buio e il silenzio fanno il resto, permettendo di raggiungere uno stato di profondo rilassamento. Le stanze che ospitano le vasche, infatti, sono completamente insonorizzate, ma è possibile anche ascoltare la propria musica preferita o fare una sessione di cromoterapia.
“Un’ora di galleggiamento – afferma Petracchi – equivale a 6/7 ore di buon sonno”. Non a caso il floating è utilizzato da atleti professionisti per il recupero dopo allenamenti intensi o infortuni, ma rappresenta anche un valido aiuto per combattere stress e disturbi del sonno, ridurre cortisolo ed epinefrina nel sangue e lenire i dolori muscolari. O ancora: per aiutare le donne a riprendersi dalle fatiche del mestiere di mamma.
Nel caso specifico il galleggiamento permette di alleggerire il carico sulla struttura scheletrica e sugli organi interni a tutto vantaggio di un riequilibrio della fisiologia della persona. Esiste perfino una particolare posizione adatta alle donne in dolce attesa.
Le sessioni sono aperte ad un massimo di 9 partecipanti per volta: il percorso prevede un’ora di floating in vasca e mezz’ora di relax nella sala “chill out”, per permettere a corpo e mente di riprendere la normale attività. Nel frattempo i bambini saranno coccolati e intrattenuti dal team di professioniste guidate dalla Dott.ssa Fois in un’altra sala del centro benessere. Garantendo ad ognuno il proprio spazio di relax. 

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea