10 bicchieri d’acqua per superare la maturità

Mercoledì, 22 Giugno 2022

“La cosa fondamentale per affrontare in maniera tranquilla ed efficace l’esame di maturità è innanzitutto il riposo. Lo so, bisogna studiare, ma per rendere è necessario che il cervello abbia avuto un adeguato numero di ore di riposo e di relax”. Così il dottor Gerardo Medea, responsabile nazionale della Società italiana di Medicina Generale – Ricerca e Macroarea Prevenzione, interpellato dalla Dire in merito ad alcuni consigli da rivolgere agli studenti e alle studentesse dell’ultimo anno delle scuole superiori che domani si apprestano ad affrontare la prima prova dell’esame di maturità.

 

“Poi è importante l’alimentazione– ha proseguito- partendo soprattutto dall’idratazione: il cervello, per funzionare bene, deve essere ben idratato. Quindi nel corso della mattinata è bene bere almeno 8-10 bicchieri di acqua, perché in questo modo tutto l’organismo funziona meglio”. Per quanto riguarda l’alimentazione in generale, invece, il medico esorta ad assumere integratori, vitamine e sali minerali, perché “aiutano ulteriormente ad avere una buona resa”. Infine, ma “fondamentale”, è la concentrazione, che “aiuta il cervello a rendere molto di più rispetto magari a quanto si è studiato, laddove ci fosse una preparazione ridotta”, ha concluso.

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea