Algodistrfia ginocchio

Domanda iniziata da Angela63 6 anni

La risonanza fatta al ginocchi destro riporta : A carico del condilo femorale mediale si osserva marcata alterazione di segnale per edema della spongiosa ossea subcondrale, che in assenza di anamnesi traumatica è compatibile con sindrome algostrofica. Ipertrofia reattiva dell'inserzione prossimale del legamento collaterale mediale. Nei limiti i menischi, i legamenti crociati ed il collaterale laterale. Minimo versamento si raccoglie nei recessi sovrarotulei e nel recesso sinoviale anteriore. Lieve distensione fluida della borsa del gastrocnemio semimembranoso. Condropatia femoro-rotulea.

L'ortopedico che ho consultato mi ha consigliato exinef 60 per 10gg e un ciclo di campi magnetici pulsati da fare con un apparecchi da noleggiare per 45 sedute da 4:ore ciascuna. La terapia sarà sufficiente a riprendere la motilità del ginocchio? Dovrò fare delle integrazioni ?

Risposte
Fabio Pascarella (Ortopedia e Chirurgia della Mano)
Fabio Pascarella (Ortopedia e Chirurgia della Mano)
Buongiorno,
ha avuto traumi al ginocchio?
In caso di trauma potrebbe trattarsi di un edema della spongiosa post traumatico e oltre alla terapia antinfiammatoria ed i campi magnetici pulsati dovrebbe tenere l'aperto in scarico per 2 settimane.
Nel caso in cui non ci sia stato un trauma e sia una algodistrofia la terapia antinfiammatoria e con campi magnetici pulsati e corretta, qualora fosse insufficiente dovrebbe integrarla con dei farmaci per il metabolismo osseo.
Cordiali saluti
Fabio Pascarella
6 anni

File disponibili

Nessun file caricato

Domande correlate

Tour del sito

Chi è in linea