cover photo

Neurologia-Neurochimica

Iscriviti al Gruppo

Dal 1981 mi occupo di neurochimica, principalmente dell'epilessia. Recentemente ho proposto una sieroproteina del latte per il controllo delle crisi, per i risultati ottenuti è entrata nei programmi di screening nuovi farmaci dell'NIH, USA. Studiando questa sieroproteina ho iniziato a rivalutare il ruolo dell'intestino in diverse patologie neurologiche, noto già ai tempi di Ippocrate.
Oggi sono fortemente convinto che agire sull'intestino sia il modo migliore per curare, in quanto si attivano dei precisi meccanismi endogeni finalizzati ad autoripararci. La loro efficacia non è paragonabile a quelli dei farmaci, molti dei quali, se non tutti, agiscono sugli stessi meccanismi intestinali, anche se in maniera più "sporca". Infatti di molti farmaci neuroattivi non sono stati pubblicati i dati di quanto ne arriva al cervello, se assunti oralmente, anche se il destino metabolico rientra negli studi obbligatori in fase di registrazione. Nel 2008 Costa et al dimostrano che i farmaci antidepressivi SSRIs non arrivano al cervello, se assunti alle dosi utilizzate nella clinica.
Chi mi ha seguito sino ad oggi su Italia Salute, sa che sono disponibile a condividere le mie conoscenze, ho anche aperto un centro di nutraceutica applicata dove, insieme a medici e nutrizionisti, applico le mie idee.
Come ricercatore universitario opero all'interno della medicina ufficiale, anche se credo che la medicina sia una, quella che cura. Faccio parte del gruppo di studio nazionale della LICE sullo studio delle diete nell'epilessia, sono in contatto con omeopati, con medici della medicina integrata, etc. Spesso suggerisco l'utilizzo di campi magnetici pulsati, non ho preclusioni a proporre ciò che ritengo utile.
Ho contatti con i più importanti ricercatori internazionali, ho incarichi di referee da prestigiose riviste internazionali, proposte di far parte di segreterie scientifiche di congressi mondiali, etc.

Categoria
Neurologia
Creato
Sabato, 10 Novembre 2012
Amministratori Gruppo
dott. Mainardi (Neurologia), Isabel Zolli, Prof. Dott. Zelano, Eleonora, Dario Di Pietro
Visualizzando 68 di 68 Articoli
Visualizza tutti gli articoli Visualizzando 68 di 68 Articoli
  • outsider
  • outsider
    piracetam e lamotrigina
    Iniziata da outsider Mercoledì, 19 Agosto 2020 0 risposte
  • TAURUS
    serplus e ansia
    Iniziata da TAURUS Sabato, 21 Settembre 2013 14 risposte

    Gent.Le Prof. Mainardi
    Mi chiamo Andrea Vi scrivo da Torino. Ho 52 anni in cui mi è stata diagnosticata una Depressione reattiva. Non prendo farmaci di sintesi per la depressione. Ho assunto solo qualche volta al bisogno degli ansiolitici
    Soffro da tempo di disturbi intestinali periodici, con stipsi e colon irritabile. Ho provato un pò di tutto in primis la dieta corretta e probiotici con contenimento dei sintomi

    Da circa 6 gg ho provato a prendere il SERPLUS e ho notato da subito (primi 3-4 gg) dei miglioramenti, in particolare un miglioramento dell'umore e della stabilità intestinale con ansia praticamente sparita.
    Mi è successo però un fatto. Una sera ho avuto improvvisamente una sensazione di agitazione, spaesamento , insonnia e lieve sudorazione, lieve aumento della temperatura e senso di irrigidimento e tensione muscolare con qualche sintomo di riflesso muscolare involontario (cosa avvertita anche il giorno seguente nelle prime ore del mattino)
    Mi sono molto preoccupato e ho pensato ad un fenomeno transitorio dal nome "sindrome serotoninergica". Sono stato al Pronto soccorso ma non hanno dato nessun riferimento a ciò

    Mi chiedo ma è possibile al dosaggio di n. 1 compressa al giorno?. Ne prendevo solo una in quanto già l'ho trovata sufficiente.
    E' possibile che la quantità di triptofano contenuta in una capsula e che viene assorbita mi abbia causato una situazione di questo tipo sintomi da eventuale "eccesso" di serotonina?

    Tutto può essere ma stiamo parlando di un dosaggio penso basso e di un integratore alimentare.
    Può essere utile indagare se non vi siano problemi diversi e/o altro
    Ripeto che non assumo SSRI e/o altri farmaci

    Vi ringrazio molto
    Andrea

    Ultima risposta di ANDREA06 il Lunedì, 02 Settembre 2019
  • gabmag
    esperienza con il serplus
    Iniziata da gabmag Mercoledì, 17 Settembre 2014 1 Risposta

    Gent.Le Prof. Mainardi
    Mi chiamo Andrea Vi scrivo da Torino. Ho 52 anni in cui mi è stata diagnosticata una Depressione reattiva. Non prendo farmaci di sintesi per la depressione. Ho assunto solo qualche volta al bisogno degli ansiolitici
    Soffro da tempo di disturbi intestinali periodici, con stipsi e colon irritabile. Ho provato un pò di tutto in primis la dieta corretta e probiotici con contenimento dei sintomi

    Da circa 6 gg ho provato a prendere il SERPLUS e ho notato da subito (primi 3-4 gg) dei miglioramenti, in particolare un miglioramento dell'umore e della stabilità intestinale con ansia praticamente sparita.
    Mi è successo però un fatto. Una sera ho avuto improvvisamente una sensazione di agitazione, spaesamento , insonnia e lieve sudorazione, lieve aumento della temperatura e senso di irrigidimento e tensione muscolare con qualche sintomo di riflesso muscolare involontario (cosa avvertita anche il giorno seguente nelle prime ore del mattino)
    Mi sono molto preoccupato e ho pensato ad un fenomeno transitorio dal nome "sindrome serotoninergica". Sono stato al Pronto soccorso ma non hanno dato nessun riferimento a ciò

    Mi chiedo ma è possibile al dosaggio di n. 1 compressa al giorno?. Ne prendevo solo una in quanto già l'ho trovata sufficiente.
    E' possibile che la quantità di triptofano contenuta in una capsula e che viene assorbita mi abbia causato una situazione di questo tipo sintomi da eventuale "eccesso" di serotonina?

    Tutto può essere ma stiamo parlando di un dosaggio penso basso e di un integratore alimentare.
    Può essere utile indagare se non vi siano problemi diversi e/o altro
    Ripeto che non assumo SSRI e/o altri farmaci

    Vi ringrazio molto
    Andrea

    Ultima risposta di ANDREA06 il Lunedì, 02 Settembre 2019
  • donatella
    Mirtazapina e myo inositolo
    Iniziata da donatella Martedì, 23 Luglio 2019 0 risposte
  • filippo
  • Duluoz
    Colon Irritabile/Sibo e problemi con il Fruttosio nel Serplus
    Iniziata da Duluoz Giovedì, 04 Ottobre 2018 1 Risposta

    Salve. ..sicuramente la frutta è da mangiare lontano dai pasti x evitare il gonfiore e poi le consiglierei di intraprendere una nuova dieta specifica x il colon irritabile. ...se vuole io sono una nutrizionista clinica. ..nel caso decidesse può contattarmi al numero 347 1369070

    Ultima risposta di Dott.ssa Camodeca Maria Carla (Mesoterapia) il Lunedì, 08 Ottobre 2018
  • chiara c.
    chiarimenti assunzione serplus per firbromialgia
    Iniziata da chiara c. Mercoledì, 14 Novembre 2012 3 risposte

    Mi spiace, ma il dott. Mainardi non collabora più con noi.

    Ultima risposta di Sperelli il Lunedì, 08 Ottobre 2018
  • stella
    serplus
    Iniziata da stella Mercoledì, 03 Ottobre 2018 0 risposte
  • vinc
    serplus ed emicrania-cefalee
    Iniziata da vinc Martedì, 01 Maggio 2018 0 risposte
Visualizza tutte le domande Visualizzando 10 di 121 domande

Tour del sito

Chi è in linea