Dott. Andrea Militello specialista Urologo/Andrologo Roma Dott. Andrea Militello specialista Urologo/Andrologo Roma

Perdita di urina durante la risata. La sindrome di Giggle. Incontinenza Urinaria

  • 163 visualizzazioni
Inviato Da: Dott. Andrea Militello specialista Urologo/Andrologo Roma . Categoria: Generale . Aggiunto il: 15 Settembre 2021.
In questo video:
Descrizione
L'incontinenza urinaria, perdita di urina , durante la risata è un episodio improvviso e involontario di incontinenza urinaria provocato da un episodio di risate, viene identificata con il nome di sindrome di Giggle.

Decenni di studi di casi e piccoli studi di ricerca hanno costituito la base di ciò che si conosce sull'incontinenza da risate; tuttavia, molto rimane sconosciuto su questo tipo di incontinenza, lasciando le raccomandazioni per la gestione clinica alquanto non guidate.



È stata condotta una revisione sistematica di 22 articoli sull'argomento "incontinenza da risate" e termini correlati, inclusi tutti gli articoli e commenti pubblicati da quando il termine è stato visto per la prima volta in stampa nel 1959.



La revisione ha fornito un contesto storico per la diagnosi, un riepilogo di ciò che si sa sulla sua eziologia e un riepilogo dei trattamenti attuali.



C'è disaccordo sulla fisiopatologia dell'incontinenza da risata, con due spiegazioni diverse.

Il primo enfatizza l'origine neurologica della cascata di eventi durante la risata e la minzione, e assomiglia alla cataplessia e ad altri disturbi del sistema nervoso centrale e sottolinea il trattamento con metilfenidato.

Il secondo enfatizza la disfunzione urologica, con il biofeedback e la rieducazione della vescica come terapia raccomandata.

Il trattamento completo dei bambini con incontinenza da risate richiede un apprezzamento di entrambi i concetti.

Sin dall'inizio del concetto ci sono stati dubbi sull'adeguatezza del termine "incontinenza da risatine".



Questa recensione incoraggia la discussione tra lettori / medici sul termine e sulle qualità essenziali della diagnosi.

Personalmente ritengo adeguato un percorso diagnostico che veda l’esecuzione di un esame urodinamico per escludere o diagnosticare la presenza di una vescica ipereflessica che si gioverebbe della terapia anticolinergica, lo studio della tonicità della muscolatura pelvica e della lunghezza dell’uretra (nella donna) per un eventuale percorso riabilitativo della muscolatura perineale.



Un caro saluto, Dr. Andrea Militello
Licenza
Licenza Attribuzione di Creative Commons (riutilizzo consentito)
Più

Tour del sito

Chi è in linea