8dd923c8b622a34d3b8f9bbeda01aedf.jpg
2c6ed2ffb1f7339d3d1ae6a24fefe825.jpg
fd2c39d1edabe92b4309bc042a2b7923.jpg
cccb2ae93594cc61a4c58628083bd9ea.jpg

1 2 3 4

Ultime domande

Le ultime domande rivolte alla community
Buongiorno! In quanto tempo si riassorbe una bolla d’aria introdotta dopo la rimozione dell’o...
in Oculistica 0 risposte
Ho 27 anni e il mio compagno 29 . Lo scorso anno ha avuto infezione escherichia coli con alta carica...

I nostri medici

Elenco dei medici iscritti
Dott. Andrea Militello specialista Urologo/Andrologo Roma
Prof. Dott. Massimo Borghese. Foniatra Otorinolaringoiatra
Dott.ssa Luna Sifrani (Diabetologa)
prof. dott. Silvestro Lucchese Chirurgia Generale e Colon-Proctologica
Dott.ssa Paola Uriati (psicologa)
Dott. Andrea Blasi (Ortopedia Chirurgia Anca)

Socialnetwork

  • Riscoprire il proprio Benessere
    10 ore fa 11 minuti fa

    News utili dalla Fondazione Veonesi !
    www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/lesperto-risponde/…

  • Eleonora ha creato un nuovo articolo

    15 ore fa 1 minuto fa

  • Eleonora ha creato un nuovo articolo

    18 ore fa 4 minuti fa

    Coronavirus, isolato il ceppo italiano

    I medici dell'Ospedale Sacco di Milano hanno isolato il ceppo italiano del nuovo coronavirus. Ad annunciarlo è il prof. Massimo Galli, direttore...

    Malattie Infettive
  • Pumbear ha risposto a Erezione e atassia di friederich
    ieri

    Quali sono gli effetti colllaterali di tale medicina?

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    ieri

  • Riccardo Antinori Salute in rete - Campagne, indagini, eventi
    ieri

    Pericolo Social per i giovani
    Negli adolescenti passare sui social più di tre ore al giorno si associa a un raddoppio del rischio di disturbi della salute mentale, secondo uno studio pubblicato su JAMA Psychiatry. Dalla ricerca, svolta su oltre 6.000 bambini tra 12 e 15 anni emerge che chi fa un uso più intenso dei social non solo aumenta le probabilità di depressione, ansia e solitudine, ma anche l'aggressività e i comportamenti antisociali rispetto a chi non ne fa uso. Autrice dello studio è Kira Riehm, della Bloomberg School of Public Health alla Johns Hopkins University

  • Riccardo Antinori Malattie Infettive
    ieri

    Dagli Usa l'annuncio di un vaccino Covid-19 pronto alla sperimentazione sull'uomo. Sono molti i laboratori in tutto il mondo al lavoro ma è stata l'azienda biotech americana Moderna, con sede nel Massachussets,
    ad annunciare la notizia di un primo significativo passo in avanti. Il
    primo lotto del vaccino sperimentale mRna-1273 è stato già spedito
    all'Istituto Nazionale delle Allergie e Malattie Infettive (Niaid), per
    avviare la fase 1 della sperimentazione clinica su un piccolo numero di
    persone. Si tratta della prima fase che permette di
    comprendere se il vaccino è sicuro. La sua efficacia sarà verificata
    successivamente. Si spera che tutto proceda nel miglire dei modi.
    Il vaccino, frutto della collaborazione con il Niaid e la Cepi
    (Coalition for Epidemic Preparedness Innovations), si basa su una delle
    tecnologie più avanzate oggi disponibili, che utilizza la sequenza del
    materiale genetico del coronavirus, ossia l'acido ribonucleico (Rna).

  • Riccardo Antinori
    ieri

    SItuazione fuori controllo
    Tommasa Maio, segretaria Fimmg CA, ha inviato una lettera di diffida ai direttori generali di tutte le Asl italiane chiedendo la fornitura dei Dispositivi di Protezione indicati dalle linee guida per il Coronavirus. «Ci arrivano molte segnalazioni di mancata fornitura da diverse regioni, soprattutto da quelle più a rischio, con i medici della continuità assistenziale lasciati a 'mani nude' a visitare pazienti sintomatici». Maio aggiunge che in molte realtà «le sedi di CA sono abbandonate a loro stesse per l'incapacità organizzativa di alcune aziende di gestire in maniera controllata gli accessi. Se continua questo andazzo, tra una settimana, nell'interesse primario dei cittadini oltre che dei medici, sarà necessario mettere in quarantena tutti i colleghi delle aree a rischio».

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    ieri

  • Riscoprire il proprio Benessere
    2 giorni fa

    neurosciencenews.com/cannabis-antibiotic-15791/

  • Emmamast ha una nuova cover profilo.

    2 giorni fa

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    2 giorni fa

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Robespierre
  • Robespierre
    2 giorni fa

    Agopuntura: storia della diffusione in Italia e rapporto con la Scienza in due libri a cura di Cecilia Lucenti e Paolo Miccichè


    SIENA. Agopuntura senza segreti. In due volumi editi da Aracne Editrice, Cecilia Lucenti e Paolo Miccichè raccontano la storia di questa tradizione orientale millenaria e il suo rapporto con la Scienza. Cecilia Lucenti, medico agopuntore e presidente dell’associazione AMI - Agopuntura Medica integrata - ha firmato “Agopuntura e scienza – Manualetto ad uso dei colleghi medici”, mentre Paolo Miccichè, sul versante storico, ha curato “Breve storia dell’Agopuntura in Italia”. I due volumi – promossi da AMI e inizio di una collana di Agopuntura - sono già disponibili ed è possibile consultare le schede de due volumi sul sito www.aracneeditrice.it


    “Agopuntura e scienza”, di Cecilia Lucenti, getta le basi per favorire l’incontro tra la millenaria tradizione orientale dell’Agopuntura e la medicina occidentale. Un agile manualetto a disposizione dei m

  • Sperelli ha creato un nuovo articolo

    2 giorni fa

Tour del sito